I Simpson – Il film

I SIMPSON – IL FILM di David Silverman. Con (voci) Dan Castellaneta, Julie Kavner, Nancy Cartwright, Yeardley Smith. Usa, 2007. Animazione.

Primo film ispirato all’omonima serie televisiva della Fox creata da Matt Groening, I Simpson – Il film è l’unico riuscito fra un centinaio di tentativi di portare la famiglia gialla al cinema. La storia comincia quando i Green Day, in concerto a Springfield, muoiono tragicamente a causa dell’inquinamento del lago. La città adotta allora una nuova politica per depurare l’ambiente, ma Homer Simpson riesce ad aumentare ulteriormente il livello di inquinamento. Per preservare il resto del Paese, l’EPA (Ente Protezione Ambientale) rinchiude tutta la città sotto un’enorme campana di vetro. Starà poi alla famiglia Simpson salvare Springfield da distruzione certa.

La prima del film fu proiettata nel Vermont, proprio a Springfield, che accolse entusiasticamente la pellicola. Sta proprio qui la fortuna del film dei Simpson: l’attesa creata nei fan, la pubblicità martellante, un merchandising al livello di Star Wars e continui riferimenti al film durante la serie televisiva. Al film Groening ci pensava già dalla prima serie, e dalla sue intenzioni avrebbe dovuto essere un episodio conclusivo, ma, visti gli incassi della serie TV, la Fox gli ha fatto cambiare idea molto facilmente. Ora, I Simpson nascono come satira sociale e politica, non si trattengono mai dal deridere, intelligentemente per altro, tutte le ipocrisie, le falsità, le bigotterie della società occidentale ed americana in particolare. Sotto questo punto di vista, il film mantiene le sue promesse: il malvagio capo dell’EPA Russ Cargill, il Presidente Arnold Schwarzenegger e gli altri personaggi della “grande politica” distruggono ogni possibilità di idealizzazione dell’uomo politico o del leader carismatico. Nella serie TV Springfield è sempre stata un microcosmo: senza Stato, senza una precisa collocazione geografica, e (fatti salvi gli episodi dei “viaggi”) ogni relazione col mondo esterno avveniva sempre dentro le sue mura (per fare un esempio, quando Homer è entrato in contatto con George Bush Sr. è stato perché questi si è trasferito davanti a casa sua); nel film, invece, Springfield viene inserita nel mondo, i suoi orizzonti vengono ampliati, viene contestualizzata, cosa che può essere un vantaggio come un limite. Vantaggio perché il confronto della piccola provincia dei (dis)valori con le grandi metropoli della (in)giustizia si rivela a tratti geniale, limite perché si rischia di perdere lo spirito della serie in un contesto troppo ampio. In effetti, non tutto nel film si trova a proprio agio nei 90′ di durata, mentre avrebbe potuto funzionare meglio in una puntata standard di 20′. In ogni caso, un film divertente ed intelligente, che risponde in linea di massima alle aspettative dei fan di Groening, senza commercializzarsi troppo o perdere la propria cattiveria. Cameo di Tom Hanks e dei Green Day, nonché (in una sequenza) di ogni singolo personaggio mai apparso nella serie TV. Hans Zimmer, alle musiche, riadatta l’originale tema di Danny Elfman e dona un leit motiv ad ogni personaggio.

TITOLO ORIGINALE: The Simpsons Movie

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...