Indiana Jones e il tempio maledetto

INDIANA JONES E IL TEMPIO MALEDETTO di Steven Spielberg. Con Harrison Ford, Kate Capshaw, Jonathan Ke Quan, Amrish Puri. Usa, 1984. Avventura.

Secondo capitolo delle avventure di Indiana Jones, Indiana Jones e il tempio maledetto è in realtà un prequel de I predatori dell’Arca perduta. La storia è ambientata nel 1935, quando Indiana Jones, il suo piccolo amico Short Round e la cantante di cabaret Willie Scott fuggono in India per evitare dei malavitosi di Shanghai. Giunti in un piccolo villaggio, scoprono che i bambini del posto sono stati tutti rapiti e portati al Palazzo di Pankot, lì vicino, per misteriosi piani del maharajah. Indy ed i suoi compagni scopriranno invece l’esistenza di un gruppo di Tug, setta di assassini fedeli a Kali, che sta controllando il paese grazie ad alcune leggendarie pietre, e starà proprio a loro liberare la popolazione dal giogo degli adoratori della Morte.

Il titolo originale di questo secondo episodio avrebbe dovuto essere Indiana Jones and the Temple of Death, ma dati i temi forti affrontati nel film (bambini schiavi, rituali sanguinari…) la censura lo aveva già bollato come PG-13 (inventato all’occasione per questo film), ed anche il titolo dovette perciò essere “alleggerito”, diventando Indiana Jones and the Temple of Doom. La traccia rimanda vagamente a Gunga Din e ad altri serial degli anni ’30 e ’40, ma Lucas e Spielberg si divertono anche ad autocitarsi (il night club di Lao Che all’inizio del film si chiama Obi Wan, come il personaggio interpretato da Alec Guinness in Star Wars). Nonostante un massiccio uso di humor nero, Il tempio maledetto non riesce a raggiungere i livelli del primo episodio. Lo spettacolo rimane ad altissimi livelli ed il divertimento non manca, ma molto poteva essere fatto meglio. Cameo in tre ruoli diversi per l’erculeo Pat Roach, già presente ne I predatori. La colonna sonora di John Williams è sempre eccezionale e gli effetti visivi si sono meritati un Oscar. Una curiosità: le autorità indiane si sono dichiarate offese dall’immagine stereotipata che nel film viene presentata dell’India e hanno proibito la proiezione del film sul loro suolo per diversi anni.

TITOLO ORIGINALE: Indiana Jones and the Temple of Doom

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...