Batman Forever

BATMAN FOREVER di Joel Schumacher. Con Val Kilmer, Nicole Kidman, Jim Carrey, Tommy Lee Jones. Usa, 1995. Fantastico.

Terzo episodio dei film ispirati agli omonimi fumetti della DC Comics, Batman Forever ha ricevuto tre nomination all’Oscar. Questa volta, Batman deve vedersela con l’ex procuratore distrettuale ed amico Harvey Dent, alias Due Facce, sfigurato in un attentato e completamente impazzito. Due Facce ha stretto alleanza con l’Enigmista, un folle ma geniale inventore, che ha creato una macchina capace di assorbire le onde cerebrali di altre persone. A dar man forte al Cavaliere Oscuro stavolta c’è Robin, al secolo Dick Grayson, un ragazzo i cui genitori sono stati uccisi da Due Facce, diventato giustiziere in cerca di vendetta.

La produzione non gradì i toni cupi di Batman – Il ritorno, convinta che il franchise di un personaggio dei fumetti dovesse in primo luogo attirare giovani ragazzi. Per il terzo episodio, allora, fu dato un colpo di spugna a cast e troupe: Tim Burton è stato rimpiazzato da Joel Schumacher, Michael Keaton da Val Kilmer, Danny Elfman da Elliot Goldenthal. Il risultato è quello che la Warner si aspettava: un tripudio di effetti speciali, un cast all-star e, soprattutto, un enorme successo al botteghino e tre nomination all’Oscar (Miglior Fotografia, Migliori Effetti Visivi e Sonori, Migliore Colonna Sonora). Batman, però, sta già perdendo l’anima nera che aveva reso così affascinanti i film di Burton. Certo, Schumacher ha fatto un buon lavoro in questo film, dirige bene attori e troupe, ma indubbiamente non è Tim Burton, ed in un confronto non regge; Tommy Lee Jones e Jim Carrey sono due ottimi villain, psicopatici quanto basta, ma non hanno quel retrogusto di tragedia che ci avevano fatto amare DeVito, la Pfeiffer o Nicholson; Val Kilmer è decisamente troppo strafottente per interpretare il malinconico Bruce Wayne e si trova molto più a suo agio con la maschera addosso; Chris O’Donnell è un Robin alla Jimmy Dean, un ribelle arrabbiato col mondo intero con smania di onnipotenza. Madornale errore è stato eliminare Danny Elfman e qualsivoglia riferimento alla sua splendida colonna sonora. Anche Gotham City si è riempita di colori accesi e di un’atmosfera più punk che dark. Nel complesso, un buon film, sempre che non si tenti un confronto con i precedenti.

TITOLO ORIGINALE: Batman Forever

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...