Ken il guerriero – La leggenda di Hokuto

KEN IL GUERRIERO – LA LEGGENDA DI HOKUTO di Takahiro Imamura. Con (voci) Hiroshi Abe, Takashi Ukaji, Kenyu Horiuchi, Akio Otsuka. Giappone, 2006. Animazione.

In occasione del venticinquesimo anniversario del manga di Buronson e Tetsuo Hara Hokuto no Ken, la Yamato Video, la Dolmen Home Video e la Mikado Film hanno realizzato una pentalogia di pellicole dedicate all’eroe di manga ed anime, sceneggiate tutte dai due autori della serie, e Ken il guerriero – La leggenda di Hokuto, è il primo dei cinque. In un mondo post-atomico, l’umanità è piombata in un’anarchica barbarie in cui vale la legge del più forte. In questo deserto di sangue, il Sacro Imperatore della Scuola di Nanto, Sauzer, sta schiavizzando bambini per costruire la propria piramide, un tempio al proprio ego. Per sconfiggerlo, vengono chiamati da Reina, capo delle guardie personali del Re di Hokuto, i tre eredi della leggendaria Scuola di Hokuto: il potente e tirannico Raoul, il messianico Toki, l’eroico Kenshiro.

Primo della serie chiamata in Giappone La leggenda del vero salvatore, Ken il guerriero – La leggenda di Hokuto presentava non pochi rischi, a riproporre un personaggio ormai leggendario con l’intento di ripresentarne alcuni momenti della storia classica ed approfondirli, ampliarli. I numerosissimi fan di Hokuto no Ken si sono da subito mostrati molto esigenti in quanto a fedeltà alla storia originale. Fortunatamente, l’aver messo Buronson e Hara a sceneggiarlo è stato abbastanza per evitare eventuali incongruenze e snaturazioni: ottimamente realizzato, con un’animazione nostalgica che mantiene i colori e la staticità di quella degli anni ’80, ed una storia che lascia lo spazio all’approfondimento psicologico in parte negato dalla brevità degli episodi, questo La leggenda di Hokuto si presenta come uno dei migliori film tratti da un manga mai realizzati. I personaggi classici assumono una nuova luce, grazie al senno di poi di una storia che si è già conclusa; il nuovo personaggio di Reina funziona e fa da collegamento fra quelli principali, ma la sua aggiunta non comporta alcun mutamento nella trama originale. La passione, l’epica, la tragicità di Hokuto no Ken rivivono nella pellicola, che scava fino in  fondo all’animo dei personaggi con intelligenza. Impossibile non commuoversi di nuovo di fronte al sacrificio di Shuu, infervorarsi contro la crudeltà di Sauzer, emozionarsi al risveglio ed alla furia di Kenshiro. Si insiste molto sul ruolo messianico di Kenshiro, facendo paralleli con varie correnti religiose e mistiche. Molto attenuate le scene più gore tipiche dell’anime, in modo da aumentare il più possibile la portata del pubblico. Stupenda la colonna sonora.

TITOLO ORIGINALE: Hokuto no Ken: Shin Kyūseishu Densetsu – Raō Den Jun’ai no Shō

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...