Agente Smart – Casino Totale

AGENTE SMART – CASINO TOTALE di Peter Segal. Con Steve Carrel, Anne Hathaway, Dwayne Johnson, Terence Stamp. Usa, 2008. Commedia.

Agente Smart – Casino Totale  è, contando gli spin-off dalla serie originale, il quarto film tratto dalla serie televisiva degli anni ’60 Get Smart, creata da Mel Brooks e Buck Henry. La trama ruota attorno a Maxwell Smart, un analista dell’organizzazione super-segreta CONTROL. Smart vede tutti i suoi tentativi di diventare un agente operativo falliti, almeno finché l’organizzazione nemica KAOS attacca la base centrale e scopre le identità segrete di tutti gli altri agenti. Smart viene promosso e mandato con la sua nuova partner, l’Agente 99, ad indagare sui capi della KAOS in Russia. Qui potrà finalmente dimostrare il suo valore come agente…più o meno.

Negli anni ’60, Mel Brooks e Buck Henry furono i primi che osarono ironizzare sulla situazione che si era creata durante la Guerra Fredda fra America e Russia, e crearono l’agente Smart come parodia dei vari James Bond e di tutto il mondo spionistico in genere. Il film non vuole essere certo un aggiornamento, che tutto sommato sarebbe stato opportuno, ma si limita al semplice omaggio ed alla rievocazione nostalgica. Moltissimi sono i riferimenti alla vecchia serie televisiva (tutti i trofei nel museo sono oggetti di scena) ed ai film di 007, in particolare Moonraker e Octopussy. In quanto a gioco citazionista, Segal ci sa fare, ma è decisamente carente per quanto riguarda il resto: certo, qualche gag è azzeccata e la trama non è proprio da buttare, ma il materiale non è sicuramente abbastanza per riempire le quasi due ore di film. Casino Totale parte a rilento, non riesce a coinvolgere fino ad una buona metà del film, per poi finire con “colpi di scena” decisamente scontati. Il cast se la cava comunque, e perlomeno si diverte nell’interpretare personaggi così esagerati: Carrell comincia a sentirsi a proprio agio nel ruolo di protagonista, anche se probabilmente rimane uno dei comici più antipatici del grande schermo; la Hathaway parodia Carey Lowell e le altre Bond Girls con ironia e maestria; Dwayne Johnson, in arte The Rock, sembra cominci a recitare sul serio, sforzandosi di portare sullo schermo qualcosa di più della propria prestanza fisica; Dalip Singh, sul ring The Great Khali, imita lo Squalo di La spia che mi amava e Moonraker, ben inserendosi nel panorama nostalgico del film; Ken Daivitian sembra ormai consacrato al cinema hollywoodiano, mentre Terence Stamp ribadisce il suo scarso interesse nel partecipare a film più alla sua altezza. Cameo per Bill Murray come albero (!), per Bernie Kopell (che nel serial originale interpretava Siegfried) e per Leonard Stern (il produttore della serie).

TITOLO ORIGINALE: Get Smart

Annunci

3 Comments

  1. Prima di tutto adoro questi due attori. Al cinema ho riso come una matta. Ma già da ragazzina seguivo il telefilm : ) e adoravo la colonna sonora. E’ un piacere rivedere i remake dei vecchi telefilm degli anni 80, alcuni vengono davvero bene.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...