Jack Frusciante è uscito dal gruppo

JACK FRUSCIANTE E’ USCITO DAL GRUPPO di Enza Negroni. Con Stefano Accorsi, Violante Placido, Ivano Marescotti, Alessandro Zamattio. Italia, 1996. Drammatico.

Tratto dall’omonimo romanzo di Enrico Brizzi, Jack Frusciante è uscito dal gruppo è il film che ha lanciato Stefano Accorsi nell’olimpo delle celebrità italiane. Siamo a Bologna: Alex D. passa il tempo fra la scuola, la sua band, i suoi amici. Quando però nella sua vita entra Adelaide, le cose cambiano: fra i due nasce subito un’intesa particolare, che però la ragazza ha paura di approfondire per via di una sua imminente partenza per gli Stati Uniti. Nel frattempo, il mondo di Alex sembra andare in pezzi, con la crisi dell’amico Martino ed i continui litigi a casa. Adelaide potrebbe essere la sua unica ancora di salvezza.

Da un sopravvalutato romanzo, un buon film. Il problema principale dei film adolescenziali sta tutto nel fatto che sono i primi ad “invecchiare”: Jack Frusciante è uscito dal gruppo fotografa molto bene la generazione che vuole rappresentare (classe 80-81), offre un buono scorcio sulle problematiche e gli stati d’animo di adolescenti inquieti che assaporano una libertà non conquistata e che non sanno bene come gestirla, con genitori più in crisi di loro nell’affrontare quelle che sono fasi della vita attraverso cui loro sono passati ben diversamente. Visto oggi, però, il film appare quasi come una pellicola d’epoca: nell’arco di poco più di una decina d’anni, la generazione di Alex D. e dei suoi amici è già storia, è cambiato tutto nel modo di vivere degli adolescenti (e dei genitori). Indispensabile quindi dare un contesto al film e considerarlo un (ottimo) quadro di una ben determinata generazione, senza pretese d’eternità. Gli interpreti sono validi, giovani e meno giovani. Accorsi dà una bella prova, lontano dalle interpretazioni sopra le righe che poi caratterizzeranno la sua carriera futura. La Negroni cerca di usare il libro di Brizzi come lente di ingrandimento per leggere nel cuore dei personaggi, riuscendoci il più delle volte, grazie ad una spiccata sensibilità che applica anche alla macchina da presa. Molto più sincero e meno pretenzioso del quasi contemporaneo Come te nessuno mai. Il titolo si rifà alla vicenda di John Frusciante, ex chitarrista dei Red Hot Chili Peppers, che abbandonò la band nel ’92 quando cominciò ad avere successo.

TITOLO ORIGINALE: Jack Frusciante è uscito dal gruppo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...