Amore a prima svista

AMORE A PRIMA SVISTA di Bobby e Peter Farrelly. Con Jack Black, Gwyneth Paltrow, Jason Alexander, Joe Viterelli. Usa, Germania, 2001. Commedia.

Commedia romantica dei fratelli Farrelly, Amore a prima svista ha ricevuto una buona accoglienza dalla critica, ma una molto meno calorosa dai fan dei fratelli registi. Hal Larson è un ragazzo buono, con un bel lavoro in attesa di una promozione ed una certa stabilità economica. Il suo unico difetto è una patologica superficialità nei confronti delle donne, con cui si relaziona solo in base al loro aspetto fisico. Per fargli un favore, il guru Tony Robinson lo ipnotizza, facendo in modo che, da quel momento, Hal veda le persone solo in base a come sono dentro. E’ così che l’uomo si innamora di Rosemary, per lui la ragazza più bella del mondo, in realtà una donna obesa di duecento chili. Saranno in molti ad osteggiare la coppia…

Decisamente anomalo, Amore a prima svista, rispetto ai film precedenti dei Farrelly (Scemo e più scemo, Io, me e Irene, Tutti pazzi per Mary): meno cattivo, meno volgare, decisamente meno stupido. Gwyneth Paltrow ha accettato il ruolo solo per soldi, non essendo realmente interessata al film, Jack Black smaniava dalla voglia di lavorare coi Farrelly ma, una volta conclusa la pellicola, si è dichiarato non esserne fiero e  di rimanere contento solo del guadagno. Se queste sono le premesse, Amore a prima svista è inaspettatamente valido: per una volta che i Farrelly si prendono l’impegno di far passare un “messaggio importante” attraverso le loro commedie, rimangono un po’ spaesati, esagerano spesso con i buonismi, ma centrano il bersaglio. Nonostante tutto, infatti, il film è divertente, ha un buon ritmo, trovate se non originali perlomeno simpatiche, personaggi in cui bene o male potersi identificare ed un cast che, nonostante lo scarso entusiasmo dichiarato, dà un’ottima prova di sé. Il discorso della “bellezza interiore” non è certo nuovo, e il fatto che il film sia uscito praticamente insieme al toon-cult Shrek lo penalizza non poco, ma il modo di affrontare l’argomento è originale e spigliato, e dà modo ai due fratelli di giocare col loro protagonista in situazioni sempre più imbarazzanti e spassose. Sebbene, insomma, meno cattivo e mordace delle precedenti commedie, anche Amore a prima svista è un buon film, che nonostante alcuni pietismi di troppo riesce a far decollare un assunto che molti altri avrebbero lasciato cadere tra gag e battute inopportune. Cameo per Tony Robbins nella parte di se stesso, per gli attori Bruce McGill e Molly Shannon, per il giocatore di baseball Ron Darling e per Kyle Gass, altro membro della rock band di Jack Black, i Tenacious D. Il titolo originale significa “Hal il Superficiale”, ma, per una volta, anche quello italiano fa la sua bella figura.

TITOLO ORIGINALE: Shallow Hal

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...