Tropic Thunder

TROPIC THUNDER di Ben Stiller. Con Ben Stiller, Robert Downey Jr., Jack Black, Tom Cruise. Usa, Germania, 2008. Commedia.

Scritto da Ben Stiller, Ethan Coen e Justin Theroux, Tropic Thunder è una commedia satirica con un cast all-star e budget altissimi. La star dei film d’azione Tugg Speedman, l’attore di metodo Kirk Lazarus e l’attore comico Jeff Portnoy vengono chiamati come protagonisti del film di guerra Tropic Thunder. I loro atteggiamenti da primedonne però stanno compromettendo la riuscita della pellicola, così il regista, di comune accordo con lo scrittore del libro da cui il film è tratto, decidono di abbandonarli in mezzo alla giungla, riprendendo i loro tentativi di uscirne. Purtroppo, quella zona è il territorio di una potente banda di commercianti di droga, e gli attori non si sono ancora accorti di non trovarsi più su un set.

A livello di pubblicità e marketing, le imprese per lanciare Tropic Thunder sono state impressionanti: la creazione di sette siti internet basati sul film (uno su Tugg Speedman, uno su Kirk Lazarus, uno su Jeff Portnoy, uno sul rapper Alpa Chino, uno sulla Fondazione per la Ricollocazione dei Panda, uno per la clinica in cui cambiare il colore della pelle, uno per l’Agenzia Peck), lo strettissimo riserbo su ciò che accadeva sul set, i fake trailer mandati in onda con protagonisti Speedman, Lazarus e Portnov e le pubblicità con Alpa Chino (poi tutte inserite all’inizio del film), le interviste agli attori finti e le biopic. Insomma, per preparare il pubblico al suo film, Ben Stiller ne ha inventate di tutte, creando uno splendido effetto di meta-cinema che accompagna anche la visione di Tropic Thunder. Stiller, Downey Jr. e Black sono eccezionali, ma anche il resto del cast non scherza: Nick Nolte è splendido, motteggia personaggi alla Sam Elliott e si prende rigorosamente in giro; Tom Cruise è irriconoscibile, con pelata, pancia e vello di peli che gli spunta dalla camicia aperta, burbero e sboccato, fantastico; Matthew McConaughey sostituisce Clive Owen (allontanato dopo il suo tentativo di suicidio), ed effettivamente cerca di imitarlo il più possibile. La vena satirica è un po’ troppo smorzata, lasciata come sottotesto, poco sviluppata: ad approfondirla di più si avrebbe avuto davvero un gran film. Stiller invece sembra accontentarsi di far ridere, di divertire, di lasciare qualche cosa a cui pensare, senza veramente provocare nessuno, fra citazioni da Platoon e Apocalypse Now e gag razziali e mimiche. Emblematica potrebbe essere la scena finale, con Tom Cruise che balla su immagini di morte e distruzione, ma purtroppo, come detto, niente viene approfondito più di tanto. In ogni caso, una commedia divertente, briosa, senza troppi punti morti, con tutta l’istrionica energia di protagonisti di prima classe.

TITOLO ORIGINALE: Tropic Thunder

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...