Omicidio in diretta

OMICIDIO IN DIRETTA di Brian De Palma. Con Nicolas Cage, Gary Sinise, Carla Gugino, John Heard. Usa, 1998. Thriller.

Scritto da David Koepp, Omicidio in diretta è stato un dei film più redditizi di De Palma, con incassi di oltre 150 milioni di dollari in tutto il mondo. Durante un incontro di pugilato ad Atlantic City, il Segretario alla Difesa degli Stati Uniti viene ucciso. Il detective corrotto Rick Santoro, presente all’attentato, comincia le indagini sul posto, convincendosi via via che la morte del segretario è frutto di una cospirazione ben più vasta. Sembra che anche il suo migliore amico, il comandante della Marina Kevin Dunne, sia coinvolto nel complotto, e Rick dovrà scegliere da che parte stare quando si tratterà di uccidere il secondo obiettivo.

De Palma è sempre stato un barocco, un virtuosista della cinepresa, e in Omicidio in diretta non fa eccezione: lunghe carrellate girate in una singola ripresa o poco più, schermi divisi fra più scene, una soggettiva di dieci minuti e passa all’inizio del film. Proprio la soggettiva iniziale dà l’idea della provocazione del film: ciò che si vede è solo un inganno, la percezione è sempre falsata. Da come si svolge la trama, effettivamente, si capisce che tutto quello che si era capito fino a quel momento era solo apparenza, in un gioco di scatole cinesi che ricalca lo stile di Kurosawa in Rashomon, ribaltando la storia dal punto di vista di ogni personaggio, fino a ricomporre un mosaico in cui ogni pezzo si incastra alla perfezione: un perfetto esempio di cinema geometrico, logico, quasi metodico, in cui niente è chiesto alla sospensione dell’incredulità dello spettatore ed in cui ogni singolo elemento e dettaglio acquista un senso nel quadro completo. Non si risparmiano nemmeno gli strali contro il mondo del gioco d’azzardo e la politica delle città che su di esso si fondano (nonostante abbia un breve cameo il sindaco di Atlantic City, James Whelan, nel ruolo di se stesso): è un mondo che si fonda sul sangue, che ha i propri pilastri (letteralmente, nell’ultima scena) sui cadaveri di decine di persone. La scena finale, nello script originale, vedeva una sorta di tsunami purificatore che sommergeva tutto il casinò, ma la sequenza è stata eliminata per via dei costi eccessivi; rimangono comunque “tracce” dell’onda nei resti del casinò alla fine e in alcuni dialoghi di Cage. Un film che non delude, appassionante, intelligente, a tratti anche troppo virtuoso, ma in modo da non farlo rimpiangere. Eccezionale.

TITOLO ORIGINALE: Snake Eyes

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...