Avenging Angelo

AVENGING ANGELO di Martyn Burke. Con Sylvester Stallone, Madeleine Stowe, Raoul Bova, Anthony Quinn. USA, 2002. Commedia.

Diretto dallo scrittore Martyn Burke, Avenging Angelo è l’ultimo film interpretato dal grande Anthony Quinn. Il boss mafioso Angelo Allieghieri si è costruito un impero criminale sulle ossa di altre famiglie in una lunga guerra fra clan. Vecchio e con una figlia che non sa niente di lui, il boss vive con Frankie Delano, la sua guardia del corpo, che lo considera come un padre. Quando Angelo viene ucciso, le sue ultime volontà fanno in modo che il compito di Frankie diventi proteggere Jennifer Barrett, la figlia di Angelo, che però non è contenta di sapere che suo padre fosse un mafioso, né tantomeno di avere una guardia del corpo che la segue ventiquattr’ore su ventiquattro.

Come esordio alla regia di Burke, Avenging Angelo non rimane impresso né in bene né in male. Indubbiamente il regista, che per anni ha lavorato nel cinema come sceneggiatore, sa come mettere su una storia che non annoi, con un intreccio abbastanza complesso da dare l’impressione di raccontare qualcosa ma al contempo abbastanza semplice da essere accessibile ad ogni tipo di pubblico. Il risultato, però, è un filmino insipido che niente dà e niente toglie al genere o allo spettatore. Divertente il cast: Stallone si prende in giro divertendosi in un ruolo che non è né carne né pesce, un po’ eroe d’azione, un po’ imbranato da love story, ricordando più volte la sua performance di Oscar – Un fidanzato per due figlie; la Stowe prova a rendere il suo ruolo più “da dura”, per ricadere poi nel cliché nella damigella in pericolo; Raoul Bova si propone come inedito cattivo, ma lo stereotipo del seduttore latino gli rimane incollato addosso per ogni singolo fotogramma, ed il suo effettivo ruolo non conta poi tanto quanto la sua presenza scenica. Anthony Quinn è morto poche settimane prima dell’uscita del film, riuscendo appena a completarlo: peccato che un mostro sacro come lui debba dare l’addio al cinema con un prodotto come questo, ma purtroppo è una sorte che accomuna tanti grandi interpreti. In ogni caso, la sua sola presenza non fa rimpiangere la visione. In generale, solo per appassionati.

TITOLO ORIGINALE: Avenging Angelo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...