Star Trek II – L’ira di Khan

STAR TREK II – L’IRA DI KHAN di Nicholas Meyer. Con William Shatner, Leonard Nimoy, Walter Koenig, Ricardo Montalban. USA, 1982. Fantascienza.

Seguito di Star Trek, Star Trek II – L’ira di Khan è il secondo film tratto dalla celebre serie tv di Gene Roddenberry. Quando una nave della Flotta Stellare, la USS Reliant, viene attaccata dal superuomo Khan Noonien Singh e dai suoi Potenziati, che prendono in ostaggio l’equipaggio e si impadroniscono del misterioso Progetto Genesis, il vice ammiraglio Kirk viene richiamato in servizio per risolvere la questione. L’Enterprise ed il suo equipaggio, però, si ritrovano a fare il gioco di Khan, il cui scopo era quello di attirare il suo vecchio rivale Kirk in una trappola per potersi vendicare di lui.

Probabilmente, Star Trek II – L’ira di Khan passerà alla storia più che altro per le indignate proteste dei fan del telefilm, che reagirono male alla morte di Spock, tanto da costringere la produzione e perfino Nimoy, che aveva chiesto di uccidere il personaggio perché stanco della parte, a farlo “risorgere” nell’episodio successivo. In ogni caso, L’ira di Khan è uno dei film meglio riusciti della lunga serie di Star Trek: una trama appassionante, che si ricollega all’episodio della prima stagione Spazio profondo, che scorre via tra adrenalina e suspense, un villain eccezionale, interpretato da un ottimo Montalban, effetti speciali d’epoca ma sempre sorprendenti, nonostante il budget fosse stato ridotto di svariati milioni di dollari rispetto al primo film. Meyer evita i ritmi lenti e riflessivi del primo Star Trek, senza però sacrificare per questo la profondità della trama e la caratterizzazione dei personaggi. Oltre al solito neo-positivismo tipico della serie, in questo Star Trek II è possibile leggere un sottotesto di polemica nei confronti di una determinata scienza che ha l’uomo come mezzo e non come fine, eco di un filone di pensiero che accomuna Roddenberry all’orientale Honda. Il cast originale è sempre eccezionale, ormai talmente calato nella parte da essere più che naturale nell’interpretazione, mentre la colonna sonora di James Horner è un ottimo compendio all’abilità del regista. Nonostante le critiche dei fan, il finale tragico si adatta perfettamente alla trama, rivelandosi anzi fondamentale alla completezza del film. Imperdibile per gli appassionati, divertente anche per chiunque altro.

TITOLO ORIGINALE: Star Trek II – The Wrath of Khan

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...