High School Musical

HIGH SCHOOL MUSICAL di Kenny Ortega. Con Zac Efron, Vanessa Anne Hudgens, Ashley Tisdale, Corbin Bleu. USA, 2006. Musicale.

Vero e proprio fenomeno di costume, High School Musical ha vinto un Emmy Award, un Artios Award, un Billboard Music Award, un Teen Choice Award ed un Television Critics Association Award. Alla East High School di Albuqerque l’atleta Troy Bolton incontra Gabriella Montez, grande studiosa, conosciuta durante le vacanze di capodanno. I due appartengono a due mondi diversi, ma la passione di entrambi per la musica li avvicina. Quando decidono di iscriversi al musical di fine anno, la gelosa Sharpay Evans, viziata e popolare, farà di tutto per tenerli lontani dal palcoscenico. Fortuna che i due ragazzi hanno amici pronti ad aiutarli.

Il caso di High School Musical è stato assolutamente imprevedibile: presentato come Disney Channel Original Movie, ha avuto più di sette milioni di spettatori alla prima tv solo negli USA, per poi bissare l’enorme successo una volta esportato anche in Inghilterra, dove fu il primo film televisivo di Disney Channel ad essere trasmesso sulla BBC. Anche nel resto d’Europa e nel mondo il film ha avuto un successo ed una popolarità mai visti, ed ha fruttato alla Disney ben più delle pellicole cinematografiche, fra colonna sonora, homevideo e merchandising. High School Musical è un film fatto per i ragazzi, su questo non c’è dubbio: nel rappresentare, magari con stereotipi e semplificazioni, il mondo delle superiori americane, il film investe tutte le dimensioni fondamentali dell’adolescente incarnandole nei vari protagonisti: i primi amori, le grandi amicizie, lo studio, la popolarità a scuola, il rapporto con i genitori, gli insegnanti/mostro, tutti questi aspetti sono in un modo o nell’altro presenti nel film. Sembra impossibile per qualunque appartenente alla fascia d’età prevista dal target non ritrovarsi in almeno una minima parte della storia. Il tutto, poi, è condito dal solito e a tratti eccessivo buonismo di casa Disney e, soprattutto, da una serie di canzoni e coreografie coinvolgenti, che non ingolfano i meccanismi narrativi ma si integrano perfettamente ad essi. Gli attori, in gran parte esordienti, se la cavano bene nella rappresentazione di personaggi che più semplificati non si può, e la storia corre via prevedibile ma a suo modo appassionante. High School Musical è un film facile, pulito, fatto di bei sentimenti e di trovate a volte interessanti, ma il più delle volte invece scontate: la miscela finale, però, stupisce proprio nella misura in cui tutto questo funziona, nonostante la banalità, nonostante la ripetitività. Se i tormentoni adolescenziali devono essere questi, piuttosto che Moccia o la Meyer, ben vengano.

TITOLO ORIGINALE: High School Musical

Annunci

1 Comment

  1. Ben detto!!!
    Infinitamente meglio una simile carica di musica ed energia piuttosto che storie d’amore ossessionate e ossessionanti!! Mi dissocio da qualunque Moccia o Meyer fan club…
    In questo film c’è davvero qualcosa che, nonostante un’innegabile dose di banalità e scontatezze, lo rende davvero piacevole… immagino che, personalmente, la ragione stia soprattutto nelle canzoni che mi hanno preso davvero tanto… ^_^
    …e ribadisco, la mia vita dovrebbe essere un musical. ;-P

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...