Notte prima degli esami

NOTTE PRIMA DEGLI ESAMI di Fausto Brizzi. Con Nicolas Vaporidis, Giorgio Faletti, Cristiana Capotondi, Eros Galbiati. Italia, 2006. Commedia.

Ispirato dall’omonima canzone di Antonello Venditti, Notte prima degli esami ha vinto una quarantina di premi, fra cui un David di Donatello al Miglior Regista Esordiente e un Telegatto come Miglior Film. Roma, 1989: la scuola è appena finita, Luca Molinari deve preparare l’esame di maturità. Ad una festa cui si imbuca conosce Claudia, di cui si innamora perdutamente, senza però sapere chi sia. Invece di studiare, Luca passa le sue giornate cercando di scoprire chi sia la ragazza, aiutato dagli amici Alice, Riccardo e Massimiliano. A sorpresa, l’aiuto maggiore lo riceverà dall’odiato professore di lettere Antonio Martinelli.

Certo può stupire la valanga di premi che ha accompagnato l’uscita di Notte prima degli esami, così come il suo insperato successo di pubblico e di critica. Di film del genere ne sono stati realizzati molti, alcuni decisamente migliori. Brizzi, però, riesce a riportare a distanza di vent’anni le atmosfere degli anni ’80, fra incertezze e paure della generazione della Guerra Fredda, ma soprattutto quelle di qualsiasi generazione si appresti al grande salto della maturità. Paura di crescere, quindi, paura del futuro, delle responsabilità, di lasciare una scuola che dopo cinque anni è vista più come una seconda casa, paura di perdere gli amici cui si è legati più che ai familiari. I vari elementi che potevano risultare in un insieme disordinato e scomposto vengono invece unificati in un racconto semi-lineare, fra episodi esilaranti ed altri meno riusciti, con un coro greco d’eccezione rappresentato dalla colonna sonora (Like a virgin di Madonna, The final countdown degli Europe, Cosa resterà degli anni ’80 di Raf, Don’t stop me now dei Queen e molte altre) ed un’atmosfera nostalgica che, bene o male, riesce a coinvolgere. Alcuni anacronismi piuttosto grossolani fanno sorgere qualche dubbio sulla superficialità di regista e sceneggiatori, ma hanno il pregio di essere abbastanza marginali da sfuggire allo sguardo poco attento/inquisitorio di chi segue la storia. Il cast è retto, più che dall’impacciato Vaporidis, da un eccezionale Faletti, incarnazione del disilluso ex sessantottino che popola gli incubi di generazioni di studenti. Nel complesso, non certo un capolavoro, ma una commedia che ha il suo fascino, per quanto superficiale.

TITOLO ORIGINALE: Notte prima degli esami

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...