Ace Ventura – L’acchiappanimali

ACE VENTURA – L’ACCHIAPPANIMALI di Tom Shadyac. Con Jim Carrey, Courteney Fox, Tone Loc, Sean Young. USA, 1994. Commedia.

Considerato il film di lancio di Jim Carrey, Ace Ventura – L’acchiappanimali ha vinto un ASCAP Award, un Blockbuster Entertainment Award, un Blimp Award e un ALFS Award. Eccentrico detective specializzato nel ritrovamento di animali smarriti e/o rapiti, Ace Ventura viene assoldato dalla squadra di football dei Miam Doplhins per recuperare la mascotte, il delfino Fiocco di Neve. Con metodi assolutamente poco ortodossi, in continua concorrenza con la polizia locale, capeggiata dal tirannico tenente Lois Einhorn, Ventura riuscirà in qualche modo non solo a ritrovare il delfino, ma anche a svelare un diabolico piano ordito ai danni del famoso quarterback Dan Marino…

Di Ace Ventura – L’acchiappanimali c’è veramente poco da dire, se non che, nonostante sia la quattordicesima pellicola in cui recita l’ormai celebre attore canadese, è considerato a tutto gli effetti essere il film che ha lanciato Jim Carrey nell’olimpo delle star. Inutile analizzare la trama o i risvolti narrativi (questo sì, decisamente imprevedibili): l’una come gli altri non sono altro che pretesti, da parte di Shadyac, per mostrare le mille acrobazie della faccia di gomma di Carrey. E’ sul comico, visibilmente, che si basa tutto il film; Carrey sarà assente al massimo da tre o quattro inquadrature, e nel restante corso di Ace Ventura si sbizzarrisce con le sue uniche ed inimitabili boccacce. Che questo basti, però, a dare un senso e, soprattutto, un buon ritmo al film, è tutto da dimostrare. La mimica facciale e le battute al fulmicotone del decerebrato pet detective funzionano bene, al massimo, per la prima mezz’ora di film (anche meno), e, in mancanza di altro, è inevitabile una notevole perdita di ritmo e di vis comica nella rappresentazione. Sul talento di Carrey non si discute (per quanto abbia ultimamente dimostrato di saper fare e poter essere ben più di Ace Ventura), ma certo quello solo non basta a giustificare una produzione del genere. Anche il messaggio animalista/ecologista si perde nella farsa e diventa uno degli elementi parodici/parodiati frullati insieme nel calderone di Shadyac che, nel suo film d’esordio, già preannuncia la sua innata capacità di partire da una singola idea interessante, per poi naufragare nell’incapacità di portarla a conclusione. Per gli appassionati, imperdibile, tutti gli altri possono anche astenersi…

TITOLO ORIGINALE: Ace Ventura

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...