ITALIA 1, 13.50: Merlino

MERLINO di Steve Barron. Con Sam Neil, Miranda Richardson, Helena Bonham Carter, Rutger Hauer. GB, USA, 1998. Fantasy.

Ispirato al ciclo arturiano, Merlino ha vinto quattro Emmy Awards, due International Motion Awards ed un Gold Award al WorldFest Flagstaff. L’Inghilterra è in tumulto, le guerre civili e l’invasione dei sassoni hanno portato rovina e distruzione alla terra. Preoccupata dall’avanzare del cristianesimo, che sta soppiantando le religioni druidiche, la dea Mab decide di creare un essere di natura magica nel corpo di un uomo. Il bambino nasce da una donna mortale, senza padre, e viene chiamato Merlino: una volta adulto, Mab verrà a rivendicarlo per sé e lo guiderà attraverso la storia del paese, come ultimo baluardo delle Antiche Vie.

Monumentale film televisivo dedicato al mago de I cavalieri della tavola rotonda, Merlino mantiene decisamente ben poco del ciclo arturiano cui si ispira, preferendo una rivisitazione della leggenda a beneficio di una storia nuova, a tratti più sfaccettata, meno legata al proprio periodo di origine. L’epica e gli elementi fantastici vengono quindi sottolineati e messi in primo piano, insieme ad intrighi di corte, tradimenti, storie di amore e morte che, per una volta, coinvolgono in prima persona anche lo stesso Merlino, interpretato ed umanizzato da un bravo Sam Neil. Il protagonista viene trasformato, dall’impassibile saggio dei poemi, in una creatura divisa fra due nature e fra due mondi, una reliquia di un mondo passato che non può tornare che cerca di dare una direzione ad un mondo nuovo che non lo capisce e non lo accetta. Il cast, per una produzione televisiva, è impressionante: oltre a Neil, partecipano l’austera Miranda Richardson (nel doppio ruolo della Regina Mab e della Signora del Lago), Isabella Rossellini (l’amata Nimue), Martin Short (lo gnomo Frik), Helena Bonham Carter (l’infida Morgana), Rutger Hauer (il brutale tiranno Vortigern), James Earl Jones (che dà voce alla montagna vivente) e molti altri. Certo, le quasi tre ore di durata risultano a volte troppo pesanti, ed una regia più abile avrebbe magari garantito una maggiore fluidità nello svolgimento della trama, ma il risultato finale è decisamente apprezzabile e, se si evita di cercare una fedeltà totale al ciclo arturiano, godibile. Sicuramente impressionanti sono le splendide scenografie e le ambientazioni, che introducono bene all’ambiente da fiaba di alcune scene, ma capaci di condurre senza soluzione di continuità a quello da poema epico. Merlino rimane dunque un buon film, non da annoverare tra i capolavori del fantasy contemporaneo, ma decisamente degno di essere visto.

TITOLO ORIGINALE: Merlin

Annunci

4 Comments

  1. Salute mentale o psichica di Stato "è come è noto, in generale, lo stato di equilibrio tra una persona e il loro ambiente socio-culturale che garantisca la loro partecipazione alla forza lavoro, intellettuale e rapporti per raggiungere il benessere e la qualità della vita . Vi raccomando anche di migliorare la loro vita  Buy Viagra

  2. In Cile, lo sport non è molto praticato, la popolazione è piuttosto sedentaria, molto visivo,migliorare la vostra vita utilizza generic viagra , seduto di fronte unapantalla per sempre. Secondo la relazione finale della National Health Survey Minsal, ha detto che il 89,36% della popolazione è sedentaria.
          

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...