PREMIUM CINEMA, 21.00: Notting Hill

NOTTING HILL di Roger Michell. Con Julia Roberts, Hugh Grant, Rhys Ifans, James Dreyfus. USA, GB, 1999. Commedia.

Secondo film di Roger Michell, Notting Hill ha ricevuto dodici premi internazionali e quattordici nominations, tre delle quali ai Golden Globe. Will Thacker è un libraio londinese,divorziato, che vive con l’eccentrico pittore Spike. Un giorno, nella libreria di Will entra Anna Scott, la più famosa attrice americana esistente, a Londra per un film. I due si scontrano di nuovo di lì a poco e, inaspettatamente, nasce un certo feeling. Ovviamente, fra una star del cinema di fama mondiale ed un semplice libraio londinese una storia d’amore sembra quantomeno improbabile, ma, si sa, l’amore è cieco, e i due, fra mille avversità, troveranno il modo di stare insieme…

Dopo il successo di Quattro matrimoni e un funerale, lo sceneggiatore Richard Curtis ricontatta l’attore ed amico Hugh Grant, assieme al produttore Duncan Kenworthy, per un’altra commedia romantica, sulla falsariga della prima. Con un’attrice del calibro di Julia Roberts, stavolta, il successo interplanetario è assicurato: Notting Hill si è in poco tempo affermato come uno dei film britannici più amati e visti di sempre, tale che ha consacrato negli States il dubbio fascino di Grant ed un modo di concepire l’umorismo squisitamente inglese. Notting Hills funziona in primo luogo per merito dei protagonisti, in particolar modo la Roberts, spesso autoironica ed autocitazionista (per curiosità, quando Anna Scott dichiara di aver ricevuto quindici milioni di dollari per l’interpretazione del suo ultimo film, la cifra è esattamente il compenso della Roberts per Notting Hill). Le gag sono divertenti, alcuni personaggi (specie lo Spike di Ifans) sono abbastanza assurdi da aggiungere un pizzico di follia alla Monty Python e l’aspetto romantico della faccenda si rinnova con una Cenerentola al maschile piuttosto simpatica. Il film naufraga invece nella ricerca di un happy ending consolatorio che, dato l’andamento complessivo del film, non avrebbe ragione di esistere, e che risulta effettivamente discontinuo e stucchevole oltre ogni sopportazione. A suo modo un cult, Notting Hill apre una nuova stagione per la commedia romantica, anche se non necessariamente questo rappresenta un aspetto positivo. Camei per Alec Baldwin e Matthew Modine.

TITOLO ORIGINALE: Notting Hill

Annunci

1 Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...