AL CINEMA: Cattivissimo me

CATTIVISSIMO ME di Pierre Coffin, Chris Renaud. Con (voci) Steve Carell, Miranda Cosgrove, Dana Gaier, Elsie Fisher. USA, 2010. Animazione.

Tratto da un racconto di Sergio Pablos, Cattivissimo me è il primo film realizzato in CGI della Universal, in collaborazione con la propria divisione Illumination Entertainment. Gru è un supercattivo che ha conosciuto tempi migliori: i suoi geniali piani ultimamente non sono più così geniali e quelli riusciti si contano sulle dita di una mano. Quando un nuovo supercriminale, Vector, gli ruba la scena rubando la Piramide di Cheope, Gru corre ai ripari ed elabora un progetto folle ed ambizioso per riconquistare la scena: rubare la Luna. Purtroppo, il raggio restringente essenziale al piano (ed all’ottenimento dei fondi dalla banca) viene rubato proprio da Vector, che si rifugia nella sua fortezza ipertecnologica. Per entrare nella tana del lupo, Gru decide allora di adottare tre orfanelle perché riescano dove lui ha fallito. Ma fare il padre, anche solo per copertura, è più difficile che rubare la Luna…

Con l’uscita di Cattivissimo me, il duopolio Pixar e Dreamworks dell’animazione digitale sembra decisamente a richio. Anche perché, a conti fatti, il film della Universal è di buona qualità. Il punto di forza del film sono decisamente i personaggi, tutti ben delineati e resi, in un modo o nell’altro, più o meno simpatici, a partire dal protagonista Gru, doppiato in originale dal comico Steve Carell (e ridoppiato in italiano da Max Giusti, con esiti mediocri): pur essendo un supercriminale, non è “cattivissimo”, come vuole il titolo della versione italiana, ma “disprezzabile”, anche e soprattutto da se stesso (complice una madre, doppiata da Julie Andrews e poco più che comparsa, ma fondamentale, che lo ha cresciuto a pane ed indifferenza): da qui la necessità di emergere a tutti i costi, di dimostrare qualcosa, un qualcosa che poi risulta essere ottenibile anche all’interno delle mura domestiche, nella realizzazione di una vera famiglia con le tre orfanelle Edith, Agnes e Margo, a metà fra Dickens e Lemony Snicket, vera e propria forza della natura che travoglerà in primis il cuore di Gru. Come prevedibile, però, la scena è il più delle volte tutta dei Minions (letteralmente “sgherri”, “servi”), buffe creaturine gialle cattivissime, agguerritissime e, soprattutto, imbranatissime, doppiate proprio dai due registi Coffin e Renaud, che conquistano a suon di gag che ricordano i Rabbids di Rayman e che, durante i titoli di coda, sfruttando la grafica 3D si lanciano in un’esilarante gara a chi esce più fuori dallo schermo. Il ritmo, purtroppo, non è sempre dei migliori, e nella prima parte la trama stenta a decollare, fortunatamente esplodendo nella seconda con una verve ed una vis comica notevoli. Inaspettate le frecciatine rivolte al mondo dei colossi economici: basterebbe la targhetta “Evil Bank – Già Lehman Brothers” a far capire che di letture, in Cattivissimo me, ce ne sono di più oltre a quella della semplice commedia e dell’inno alle gioie della famiglia. Sì, perché questo supercattivo squattrinato, vessato da chi è ancora più cattivo di lui (le banche, col loro monopolio dei fondi, il loro nepotismo dannoso prima di tutto a se stesse, il disprezzo elargito a piene mani ai clienti), finisce col declamare, in mezzo ad una folla di Minions esultanti: “Ma chi ha bisogno delle banche?! Costruiamo il razzo da soli!” evidenziando un cambio di tendenza post-crisi economica leggermente anarchico, perlomeno sul fronte finanziario, e, quello sì, cattivissimo. Nel complesso, Cattivissimo me è un film apprezzabilissimo, non un capolavoro ma decisamente divertente, vedibile dai più piccoli e leggibile da tutti gli altri.

TITOLO ORIGINALE: Despicable Me

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...