ONLINE: One Piece – Strong World

ONE PIECE – STRONG WORLD di Muneisha Sakai. Con (voci) Mayumi Tanaka, Akemi Okamura, Naoto Takenaka, Ryusei Nakao. Giappone, 2009. Animazione.

Decimo film tratto dal manga One Piece di Eiichiro Oda, One Piece – Strong World è il primo lungometraggio scritto e prodotto dallo stesso Oda. La ciurma di Cappello di Paglia si imbatte, durante il suo viaggio, in un’enorme montagna volante usata come nave da alcuni pirati: si tratta dell’equipaggio di Shiki il Leone d’Oro, un leggendario pirata dell’epoca di Gold Roger tornato in azione dopo venticinque anni di assenza dalla scena mondiale. Affascinato dalle abilità di navigatrice di Nami, Shiki la rapisce con l’intenzione di farne un nuovo membro della sua ciurma, facendo poi precipitare, con i suoi poteri di levitazione, la Thousand Sunny sulla sua isola volante, abitata da potenti ed aggressivi animali…

Inizialmente, Oda voleva inserire la story arc riguardante Shiki nella trama principale di One  Piece ma, per mancanza di tempo e per non allungare troppo la storia, decise di farne un lungometraggio, che rimane comunque l’unico inserito nella continuity ufficiale. Annunciato da un’enorme campagna virale, fra uno story arc di connessione nell’anime, interviste, la pubblicazione di un capitolo 0 (poi riportato nell’anime come episodio 0) e vari libri di sketch e disegni, One Piece – Strong World è diventato un evento per la fandom del manga di Oda ben prima dell’uscita. Forse proprio a causa dell’eccessiva aspettativa creata intorno alla pellicola, il risultato finale appare quantomeno deludente. Certo, gli ingredienti usuali ci sono tutti, i personaggi sono ben delineati e le new entry memorabili (i cattivi Shiki e Indigo, doppiati rispettivamente da Naoto Takenaka e Ryūsei Nakao, sono eccezionali), ma manca comunque qualcosa a renderlo, come annunciato, il miglior film della serie. Lontano dalla potenza emotiva presente, per esempio, ne L’isola segreta del Barone Omatsuri, Strong World si limita a raccontare la sua storia, peraltro con risvolti piuttosto incredibili per qualsiasi fan della serie, senza scomporsi più di tanto ad approfondire personaggi e concetti. Certo, il ritmo è serratissimo, le gag divertenti, la storia funziona, ma sono presenti fin troppi “elementi di disturbo” per convincere del tutto, a partire da una sovrappopolazione di strani animali (sia buoni che cattivi: il personaggio di Billy funziona malissimo), mutanti poco credibili perfino in un universo come quello di One Piece, ed il solito personaggio infantile imposto, la maggior parte delle volte, dalla produzione (in questo caso, la piccola Xiao, doppiata da Wasabi Mizuta). Non certo un fiasco totale: pur con i suoi limiti, One Piece – Strong World diverte ed appassiona, ma era lecito aspettarsi ben di più.

TITOLO ORIGINALE: One Piece Film: Sutorongo Wārudo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...