AL CINEMA: Maschi contro femmine

MASCHI CONTRO FEMMINE di Fausto Brizzi. Con Fabio De Luigi, Carla Signoris, Alessandro Preziosi, Nicolas Vaporidis. Italia, 2010. Commedia.

Prima parte di un dittico sulla guerra fra i sessi, Maschi contro femmine è il quarto film di Fausto Brizzi. Quattro storie si intrecciano a Torino: Walter, allenatore di pallavolo e neopadre, provato dai mesi di astinenza cui l’ha costretto la moglie Monica, finisce col tradirla con Eva, bella quanto brava giocatrice della squadra, ma la cosa complicherà la vita privata dei due come la resa in campo; Nicoletta, dopo il divorzio dal marito traditore Vittorio, entra in piena crisi di mezza età e fa di tutto pur di sentirsi nuovamente bella e desiderata; Diego, latin lover e misogino, diventa impotente dopo essere stato respinto dalla vicina femminista Chiara, e la cura sembra possa essere solo riuscire a conquistarla; Andrea e la sua migliore amica lesbica Marta si innamorano di Francesca, ragazza bella ed indecisa, e si sfidano fino all’ultimo colpo pur di riuscire a conquistarla.

Dopo i due Notte prima degli esami ed Ex, Brizzi continua sul filone della commedia romantica, con un annunciato dittico (la seconda parte, Femmine contro maschi, arriverà in sala a febbraio) sulla guerra fra i sessi. Brizzi mette su un racconto corale di quotidiane (dis)avventure di persone normali ma non troppo, divertendosi fra stereotipi, manie, pregiudizi e colpi di testa di entrambi i sessi. Con un cast di grandi nomi come quello di Maschi contro femmine, anche le storie più scontate riescono ad essere divertenti, e così è: pur con i soliti pruriti voyeuristici e con gli elementi ritriti del genere che servono solo ad attirare il pubblico abituale, il film riesce a distanziarsi dalla banalità totale, strappando più di una risata. Per quanto a tratti volgare e con interpretazioni non sempre all’altezza (molti degli attori restano fin troppo sopra le righe, si salva solo Giuseppe Cederna, vera punta di diamante della pellicola), Maschi contro femmine azzecca i tempi, le tematiche, le storie e, pur rimanendo barricato fra gli stereotipi del genere, coinvolge quanto basta da risultare un piacevole passatempo. Certo, inutile aspettarsi un’autentica riflessione sui rapporti uomo-donna, o comunque qualsiasi cosa abbia una profondità diversa dalle barzellette da bar, ma se il fine vuole essere quello di divertire ed intrattenere senza altre pretese, allora è pienamente raggiunto: leggero, veloce ed indolore, pur con le sue (quasi) due ore di durata, una commedia simpatica che si lascia vedere senza rimpianti, decisamente superiore, per esempio, a Notte prima degli esami oggi.

TITOLO ORIGINALE: Maschi contro femmine

Annunci

1 Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...