STUDIO UNIVERSAL, 21.00: Gattaca – La porta dell’universo

GATTACA – LA PORTA DELL’UNIVERSO di Andrew Niccol. Con Ethan Hawke, Uma Thurman, Jude Law, Loren Dean. USA, 1997. Fantascienza.

Film d’esordio di Andrew Niccol, Gattaca – La porta dell’universo ha vinto sei premi internazionali ed ha ricevuto nove nominations, una delle quali agli Oscar (Miglior Scenografia). In un futuro prossimo, la società hanno abbracciato l’ingegneria generica per creare una “casta” di uomini praticamente perfetti, mentre i nati “naturalmente” sono quasi dei paria, relegati ai sobborghi ed ai lavori più umili. Vincent Freeman, nato senza interventi genetici, sogna da sempre di diventare astronauta, ma il proprio corredo genetico non glielo permetterebbe: gli è infatti stata diagnosticata una malformazione cardiaca che con ogni probabilità lo ucciderà prima dei trent’anni. Lasciata la famiglia, Vincent si associa a Jerome Morrow, atleta finito in carrozzina dopo un incidente: Jerome gli presterà identità e DNA per realizzare il suo sogno, ma starà a Vincent trovare la forza di farcela…

All’uscita di Gattaca, Andrew Niccol è un regista/sceneggiatore (soprattutto sceneggiatore) ancora sconosciuto: avrà modo di farsi un nome successivamente, grazie a film del calibro di The Truman Show o The terminal. La sua opera d’esordio, però, già promette un talento unico: infilandosi nel filone fantascientifico dello steampunk (ambientazioni retro in ambito futuristico), Niccol idea una splendida parabola sul libero arbitrio, sull’autodeterminazione, sul diritto di scegliersi il proprio futuro. L’eugenetica viene presentata sotto la forma della sua più sottile ed invisibile degenerazione: l’evoluzione societaria, in cui poco a poco i “normali” vengono emarginati dai prodotti perfetti di un’ingegneria genetica che programma gli esseri umani quasi fossero macchine. In un mondo simile, Vincent Freeman (il nome, “Uomo Libero/Liberato”, non è certo un caso), interpretato da un ottimo Ethan Hawke, lotta per quello che sarebbe un diritto basilare di ogni essere umano: quello di vivere, vivere senza che qualcuno, chiunque, abbia già deciso la data e la causa della morte fin dalla nascita, senza che alcuni sogni debbano rimanere tali perché non rientrano nel programma di chi pretende di conoscere una persona a partire dal suo codice genetico. Quasi suo contraltare, Jude Law veste i panni di Jerome Eugene Morrow, uno dei “perfetti” che ha perso voglia e motivo di vivere allorché il suo corpo “ingegnerizzato” è stato menomato da una fatalità: programmare un futuro comporta il rischio di eliminare qualsiasi ragione di vita per chi non ha più le caratteristiche “tecniche” per perseguirlo, ed infatti l’unico sogno di Jerome è quello di ritrovare abbastanza passione almeno per uccidersi. Uma Thurman, il cui personaggio porta il cognome dell’astronomo Cassini, è inconsapevolmente stretta fra due mondi dal momento in cui decide di rimanere al fianco di un uomo non perfetto ma perfettibile, a discapito delle regole della società in cui vive (regole che poi non risultano essere affatto infallibili, anzi: incapaci di prevedere gli effetti della passione e della libera volontà umana, verranno umiliate da un assassino). Gattaca – La porta dell’universo (il titolo è nato combinando le iniziali delle quattro basi del DNA, guanina, adenina, timina e citosina) non si abbandona mai a facili retoriche né ad una rassegnata distopia, ma si fa portavoce di un umanesimo che risorge nell’era della biotecnica, di una strenua difesa dell’essere umano e di ciò che lo rende tale, imperfezione compresa, contro una illimitatezza artificiale e disumanizzante. Niccol dirige con inaspettata maestria, con una delicatezza che sa fare spazio alla tensione, attento alla profondità psicologica dei personaggi ed allo svolgimento coerente della trama, riuscendo ad amalgamare perfettamente fra sé la recitazione del cast al completo, la splendida colonna sonora di Michael Nyman e la fotografia del polacco Slawomir Idziak. Praticamente un capolavoro, Gattaca – La porta dell’universo rappresenta una delle più alte vette della fantascienza degli ultimi anni.

TITOLO ORIGINALE: Gattaca

Annunci

1 Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...