HOME VIDEO: Tron

TRON di Steven Lisberger. Con Jeff Bridges, Bruce Boxleitner, David Warner, Cindy Morgan. USA, 1982. Fantascienza.

Secondo film di Steven Lisberger, Tron ha vinto un Saturn Award, ed ha ricevuto otto nominations a vari premi internazionali, fra cui due agli Oscar (Migliori Costumi, Miglior Sonoro). Kevin Flynn è uno dei migliori programmatori di videogiochi esistenti, ma si è fatto rubare alcune idee dal collega Ed Dillinger, ora a capo del colosso informatico Encom. Per smascherare il furto, Flynn decide di irrompere negli uffici della Encom e forzare il Master Control Program, l’intelligenza artificiale a guardia della banca dati della società. Per difendersi, l’MCP usa un laser sperimentale per digitalizzare Flynn e trasportarlo nel mondo virtuale di sua creazione, dove avrà modo di disfarsene personalmente…

Partito quasi in sordina, Tron è diventato in breve tempo un cult movie generazionale, un classico della fantascienza amato da migliaia e migliaia di spettatori. Effettivamente, il film di Lisberger, che accettò di lavorare con la Disney nonostante avesse fondato un proprio studio di animazione sotto l’egida della Warner, è rivoluzionario sotto più di un aspetto: intanto, è il primo film ambientato nella e specializzato sulla realtà virtuale, tema accompagnato da innovazioni tecniche incredibili ed una grafica all’avanguardia; l’uso massiccio del CGI è un elemento fondamentalmente nuovo, che ha dato alla fotografia del film un tratto caratteristico ed indimenticabile, un po’ kitsch, un po’ surrealista, decisamente magnifico nel suo genere. Il tema di fondo è quello classico dell’uomo contro la macchina, affrontato però da un punto di vista inedito, quello della macchina stessa, stavolta programmi di computer che guardano ai programmatori come a distanti divinità creatrici e che sviluppano una propria microsocietà imperialista, controllata da un despota onnipresente modello Grande Fratello orwelliano e scandita da barbari giochi gladiatori, percepiti come semplice intrattenimento dagli utenti ma vissuti come cruente gare di sopravvivenza nel mondo digitale. Jeff Bridges ha gioco facile in un protagonista che è fondamentalmente un ribelle, un beffardo oppositore del potere costituito, in cui si cala facilmente e senza sforzo; ognuno degli altri membri del cast interpreta due ruoli, spesso complementari, il personaggio “reale” e la sua controparte virtuale: David Warner è lo spietato magnate Ed Dillinger, ma anche il violento Sark ed il dispotico MCP; Bruce Boxleitner è il fedele Alan Bradley e l’eroico Tron, Cindy Morgan interpreta l’amica Lora ma anche la di lei alter ego Yori, e così via, in un gioco di specchi che rimanda ad un Attraverso lo specchio fantascientifico e psichedelico. Seppure il ritmo a volte latiti, il fascino è totale, e Tron cattura l’immaginario come pochi film sanno fare. Non sono assenti anche i tratti principali di casa Disney, che però vede sostituiti gli usuali “animaletti parlanti” da un simpaticissimo e monotematico Bit, la mascotte del film. Sinceramente originale, esteticamente intrigante, primo esempio di una “cultura nerd” che di lì a poco sarebbe diventata imperante, Tron segna la storia del cinema fantascientifico, seppure con un prodotto decisamente meno impegnato e filosofico di quello cui i culturi del genere sono abituati.

TITOLO ORIGINALE: Tron

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...