STUDIO UNIVERSAL, 21.00: Rain Man – L’uomo della pioggia

RAIN MAN – L’UOMO DELLA PIOGGIA di Barry Levinson. Con Dustin Hoffman, Tom Cruise, Valeria Golino, Jerry Molen. USA, 1988. Drammatico.

Sesto film di Barry Levinson, Rain Man – L’uomo della pioggia ha vinto ventitré premi internazionali, fra cui quattro Oscar, ed ha ricevuto altre tredici nominations, quattro delle quali sempre agli Oscar. Charlie Babbit è un commerciante di auto che scopre che il padre, dal quale si era allontanato da ragazzo, è morto, lasciando come unico erede della suo patrimonio milionario Raymond, un uomo affetto da autismo, che altri non è che il fratello maggiore di Charlie. Infuriato per la decisione del genitore, Charlie decide di portare Raymond a Cincinnati, presso una clinica che lo potrà riconoscere come tutore legale dell’uomo e, di conseguenza, amministratore dell’eredità paterna. Raymond, però, ha una fobia per gli aereoplani e per le autostrade, ed il viaggio che quindi separa i due dalla meta si prospetta molto lungo: per Charlie, sarà un’occasione unica per conoscere il fratello…

Inizialmente, Rain Man – L’uomo della pioggia doveva essere diretto nientedimeno che da Spielberg, che rinunciò al progetto per via del suo impegno con il terzo capitolo della sua saga di Indiana Jones. Quando anche Martin Brest e Sydney Pollack declinarono la regia, Mark Johnson riuscì a contattare Barry Levinson, che invece si dimostrò libero ed entusiasta. Il risultato è stato strepitoso: quattro Oscar vinti (Miglior Attore Protagonista a Hoffman, Miglior Film, Miglior Regia, Migliore Sceneggiatura Originale) ed altri quattro nominati (Migliore Fotografia, Migliore Scenografia, Miglior Montaggio, Miglior Colonna Sonora), senza contare i Golden Globe, i David di Donatello, gli Orsi d’Oro e i BAFTA. L’interpretazione di Dustin Hoffman, che si calò completamente nel personaggio di Raymond (ispirato al musicista autistico Kim Peek), influenzò talmente l’immaginario cinematografico e collettivo da creare un vero e proprio precedente, una sorta di stereotipo narrativo cui si sarebbero rifatti decine e decine di emuli negli anni successivi, portando, per contraltare, tutta una serie di radicalizzazioni di false informazioni a proposito della sindrome dell’idiota sapiente che hanno messo in difficoltà alcune associazioni di ricerca e di volontariato sociale. Rain Man è essenzialmente un film ruffiano, che sa quali corde toccare nell’animo dello spettatore e lo fa senza parsimonia di sentimentalismi e con notevole abilità, coinvolgendo il pubblico nella storia dell’improbabile coppia di fratelli Babbit che, attraverso un continente ed attraverso se stessi, arriveranno alla reciproca conoscenza, con un vero e proprio cambio di rotta e di carattere da parte dell’egoista e carrierista Charlie, colpito dalla bontà e semplicità di Raymond. Gli interpreti principali sono eccezionali, con un Dustin Hoffman incredibilmente realistico e convincente, ed un Tom Cruise che ha il ruolo di Charlie Babbit cucito addosso. I due protagonisti riescono senza sforzo apparente a sostenere il peso dell’intera pellicola in maniera quasi esclusiva, senza stancare né perdere di credibilità. Levinson fa del buon mestiere e sa valorizzare le atmosfere intimiste richieste dalla sceneggiatura di Barry Morrow e Ronald Bass, regalando alcune scene che sono entrate di diritto nella memoria collettiva. L’unico limite, già accennato, del film sta proprio nel volersi conquistare ad ogni costo il favore del pubblico più commerciale, servendo un concentrato di buoni sentimenti che, se non ha niente di carente in efficacia, certamente lascia un po’ perplessi sull’effettiva positività dell’apporto ad una storia cui manca pochissimo per essere davvero grande. Un classico.

TITOLO ORIGINALE: Rain Man

Annunci

2 Comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...