SKY COMEDY, 00.15: Top Secret!

TOP SECRET! di Jim Abrahams, David e Jerry Zucker. Con Val Kilmer, Lucy Gutteridge, Omar Sharif, Michael Gough. USA, 1984. Comico.

Secondo film del trio di registi Zucker-Abrahams-Zucker, Top Secret! è una parodia dei film spionistici. Nick Rivers è un giovane cantante rock che, per errore, viene invitato nella Germania dell’Est, in piena Guerra Fredda, per tenere un concerto durante un festival musicale. Qui conosce Hillary Flammond, una ragazza il cui padre, brillante scienziato, è stato rapito dai tedeschi per costruire una super-arma tale da determinare le sorti del conflitto con gli USA. Volendo aiutare Hillary, Nick si ritrova suo malgrado coinvolto in un movimento di resistenza, che sta progettando un colpo fatale per mettere in ginocchio il regime…

Dopo L’aereo più pazzo del mondo, torna al cinema il trio di registi votati alla parodia ed al nonsense. La trama di Top Secret!, come intuibile, è praticamente impossibile da raccontare, tanto poco è considerata la coerenza logica che lega (?) una scena all’altra. Nel mirino di Abrahams e dei fratelli Zucker, stavolta, finiscono più generi di film: innanzitutto i film di spionaggio da Guerra Fredda, ma trovano ampio spazio anche i film musicali dell’era Elvis, i film di guerra (non si sa bene come, ma i tedeschi della Germania Est sono nazisti, ed il movimento di resistenza è composto da partigiani francesi) e le commedie adolescenziali. Il genere inaugurato dal terzetto non perde un colpo, e punta a spiazzare completamente lo spettatore con gag surreali, battute incredibili e giochi di parole, che purtroppo vanno per la maggior parte persi nella versione italiana. Tra La grande fuga e Casablanca trovano spazio anche The A-Team, Laguna blu, Cafè Europa, Viva Las Vegas, Quella sporca dozzina e molti altre pellicole, derise senza pietà (e senza senso) in un tripudio di scene da antologia: dalla stazione che parte col treno che resta fermo al Peter Cushing che recita al contrario, da uomini che fanno i propri bisogni sull’enorme statua di un piccione ad una scazzottata al saloon subacquea, fino ad arrivare ad un’improbabile mucca con gli stivali che attira le non volute attenzioni di un toro. Il tipo di comicità dei tre registi può non piacere, e visti gli indegni successori qualche perplessità è giusto che la susciti, ma in Top Secret! rimane decisamente efficace, magari a tratti volgare, ma sempre intelligente e precisa. Non un capolavoro di comicità, ma comunque un divertissement ottimamente realizzato, irresistibile ed esilarante: tutto il poco promesso, viene mantenuto.

TITOLO ORIGINALE: Top Secret!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...