AL CINEMA: Cowboys & Aliens

COWBOYS & ALIENS di Jon Favreau. Con Daniel Craig, Harrison Ford, Olivia Wilde, Sam Rockwell. USA, 2011. Fantascienza.

Tratto dall’omonimo graphic novel della Platinum Studios, Cowboys & Aliens è il sesto film diretto da Jon Favreau. Arizona, 1873: uno straniero che non ricorda neanche il proprio nome arriva nella cittadina di Absolution, dove lo riconoscono come Jake Lonergan, un ricercato. Poco dopo l’arresto di Jake, però, la città viene attaccata da misteriosi “demoni” volanti, che catturano gran parte della popolazione. Armato di uno strano guanto, proveniente dall’arsenale degli aggressori, Jake entrerà nel gruppo guidato dall’autorità cittadina, il colonnello Dolarhyde, muovendosi alla ricerca dei prigionieri, e della propria memoria. Assieme a loro, anche Ella, una donna misteriosa che sembra conoscere il passato di Jake…

Sembra che Scott Mitchell Rosenberg, ex presidente della Malibu Comics ed ideatore di Cowboys and Aliens (il fumetto), avesse voluto pubblicare la storia solo come ashcan (formato di stampa per uso esclusivamente legale, che generalmente non è pensato per la distribuzione), con l’idea di realizzare un film dalla storia prima ancora che un graphic novel. Per vari screzi fra le produzioni, però, Rosenberg vide il progetto allontanarsi di anno in anno, e decise di pubblicare la storia a fumetti, intanto. Quando finalmente si cominciò a lavorare al film, Robert Downey Jr. era stato scelto come attore protagonista, ed impose la presenza di Jon Favreau alla regia; Downey poi preferì abbandonare la pellicola in favore di Sherlock Holmes 2 ed il ruolo passò a Daniel “007” Craig. Rispetto al fumetto di Rosenberg, Cowboys & Aliens si discosta in più punti, fino a mantenere solo l’idea di fondo: un’invasione aliena nel Far West, combattuta a suon di colt e frecce. Favreau riesce a valorizzare gli elementi più significativi della storia, privandoli della banalità che aveva invece su carta (basti confrontare l’alleanza fra cowboys ed apache dal fumetto al film), e si azzarda a fare di più. Gli alieni di Favreau non sono megalomani schiavisti come nel fumetto, ma arrivano sulla Terra alla ricerca di oro, raro per loro quanto per noi, e si danno all’estrazione delle risorse previo sterminio della popolazione indigena; lo spettro del colonialismo economico è più che mai presente, ed il mucchio di vestiti, orologi e denti d’oro ritrovati all’interno della nave aliena rimanda perfino ad un contesto di stampo nazista. Cowboys & Aliens è un film più politico di quanto sembri, pur leggero e divertente come un western fantascientifico può essere. Più ironico che umoristico, con un Daniel Craig granitico ed un Harrison Ford in gran forma in un ruolo piuttosto inusuale, alieni-crostacei che rimandano a Starship Troopers (e decisamente più credibili degli umanoidi verdi e cornuti del fumetto) ed un messaggio non troppo scontato di pace e tolleranza di fondo, Cowboys & Aliens non riesce certo a distaccarsi troppo dalla (non)filosofia dei blockbuster, risente di qualche rallentamento, specie nella seconda parte, ed arranca un po’ alla ricerca di una conclusione probabile, ma è e rimane intrattenimento di classe, con alcuni personaggi memorabili (l’inaspettato Clancy Brown su tutti) e scene che si possono già considerare di culto. Godibile, e meno scontato di quanto non sembri.

TITOLO ORIGINALE: Cowboys & Aliens

Annunci

1 Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...