PREMIUM CINEMA, 21.15: Jonah Hex

JONAH HEX di Jimmy Hayward. Con Josh Brolin, John Malkovich, Megan Fox, Michael Fassbender. USA, 2010. Fantastico.

Tratto dall’omonima serie a fumetti della DC Comics, Jonah Hex ha ricevuto due nominations ai Razzie Awards (Peggior Attrice a Megan Fox e Peggior Coppia sullo Schermo a Brolin & Fox). Jonah Hex è un cacciatore di taglie, spietato, sfregiato, infallibile. Era un ufficiale dell’Esercito Confederato durante la Guerra Civile Americana, ma dopo essersi rifiutato di seguire gli ordini del suo superiore, Quentin Turnbull, che gli intimava di bruciare un ospedale, ed aver ucciso il proprio migliore amico Jeb per impedirgli di fare lo stesso, Hex subì la vendetta di Turnbull, che massacrò la sua famiglia e lo lasciò per morto. Hex, invece, fu salvato da una tribù di nativi, che gli fornirono anche il potere di parlare con i morti. La caccia a Turnbull era appena iniziata.

Chissà perché, la DC Comics, esclusi i fasti del portabandiera Batman, non riesce a sfondare al cinema come la concorrente, amica e rivale storica, Marvel. SteelCatwomanGreen Lantern: nessuna delle sue creature, più o meno conosciute, riesce non solo a tenere il passo col già citato Cavaliere Oscuro o con i fasti dei vecchi Superman, ma neanche a convincere pubblico o critica, regalando solenni flop al botteghino (solo il mondo dei graphic novel, al momento, salva la DC: WatchmenREDV for Vendetta e gli altri hanno avuto decisamente più fortuna). Non fa eccezione Jonah Hex, che arriva al cinema (negli States, in Italia è stato distribuito direttamente in Home Video) già penalizzato da un’interminabile produzione che ha visto cominciare scrittura e riprese più e più volte, alternarsi alla regia ed alla produzione una decina di autori diversi, considerare e scartare l’ipotesi di una miniserie televisiva, crearsi problemi perfino a livello di colonna sonora, passata dalle mani dei Mastodon a quelle di Marco Beltrami. Jonah Hex ha l’indubbio talento di riuscire a scontentare i fan del fumetto originale come i neofiti, presentando ai primi un personaggio reso superumano e snaturato rispetto all’origine (il western solo non era “abbastanza interessante”, secondo la Warner, ed il fantawestern sembrava una soluzione accomodante) nonostante la buona interpretazione di Brolin, ed un filmetto scialbo senza pretese e senza originalità ai secondi. Come già detto, Brolin a suo modo funziona, così come il cattivo John Malkovich, un Quentin Turnbull che si fa però rubare fin troppe volte la scena dalla spalla Fassbender, un assassino psicotico nella migliore tradizione dei villains; assolutamente inguardabile ed inascoltabile invece l’inespressiva Megan Fox, che insiste su un accento assolutamente fuori luogo e presenta una Tallulah Black (senza benda, senza stupri, senza traumi, senza istinti omicidi: nessuno di questi si prestava alla presenza della giovane star) che passa inspiegabilmente da un ruolo all’altro nella storia, ad esclusivo vantaggio della fandom dell’attrice. Si citano Leone e Ford, si cercano improbabili collegamenti  misticheggianti ed esotici con la cultura degli indiani d’America e con le tradizioni haitiane, si tenta una riflessione sulla guerra al terrorismo ed il post-11 settembre, ma la crudezza e la violenza necessarie ad una storia come quella di Jonah Hex evidentemente non è nelle corde del Jimmy Hayward di Ortone e il mondo dei Chi, un animatore alla prima esperienza live action ed alla sua seconda di regia. Meglio per Hayward tornare ai fasti di Toy Story, e per la DC trovare una formula adatta anche alle altre creature, oltre Batman e Superman, partorite nei suoi quasi ottant’anni di storie.

TITOLO ORIGINALE: Jonah Hex

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...