SKY CINEMA 1, 00.25: Rango

RANGO di Gore Verbinsky. Con (voci) Johnny Depp, Isla Fisher, Bill Nighy, Ned Beatty. Usa, 2011. Animazione.

Primo film di animazione di Gore Verbinsky, Rango ha vinto ventisei premi internazionali, tra cui un Oscar (Miglior Film d’Animazione) ed ha ricevuto altre tredici nominations. Rango è un camaleonte domestico, talmente solo da passare la giornata parlando con gli ornamenti della propria vaschetta. Caduto dall’automobile dei suoi padroni del Deserto del Mojave, Rango incontra Carcassa, un armadillo che gli indica la città di Polvere. Qui, fortunosamente il camaleonte uccide il falco che terrorizzava la cittadina: creduto un eroe da tutti, Rango non si lascia sfuggire la possibilità di inventare fantasiose storie sul proprio passato, e viene nominato sceriffo. Il primo mistero che il nuovo sceriffo in città deve risolvere, però, si annuncia spinoso, e riguarda la progressiva scomparsa di acqua a Polvere…

Dopo la serie de I pirati dei Caraibi, Verbinsky aveva intenzione di realizzare un film “piccolo” per riprendersi dalle fatiche dei blockbuster Disney, ma chiaramente ha finito col ricredersi riguardo a quanto sia riposante girare un film d’animazione. Di Rango ne esistono, a conti fatti, due versioni: una recitata dagli attori in carne ed ossa, con costumi stile Far West, ed una animata, quella vista al cinema: un po’ per premura del regista di far calare tutti i protagonisti nell’atmosfera, ed un po’ l’idea di Johnny Depp di girare prima dal vivo tutte le scene che lo riguardavano per avere una migliore empatia col camaleonte del titolo, lo sdoppiamento ha causato a Verbinsky uno sforzo di poco inferiore ai suoi film precedenti. Il film in sé è una pellicola anomala: nonostante si tratti di un film d’animazione, infatti, il target non è assolutamente quello infantile, che si annoierebbe non poco con i ritmi lenti e di profondo respiro del film. Rango è un omaggio al western, alla sua filosofia, al suo spirito (lo Spirito del West appare nel film come guru del camaleonte: anche se doppiato da Timothy Olyphant, si tratta chiaramente di Clint Eastwood, col look dell’Uomo senza nome della Trilogia del dollaro di Leone e con tanto di cinque Oscar al seguito). I rimandi sono innumerevoli, e comprendono non solo i grandi del genere, come Ford, Peckinpah, Hawks, Leone, ma anche le relative parodie ed omaggi, da Ritorno al futuro parte III di Zemeckis a Arizona Junior dei Cohen, da Paura e delirio a Las Vegas di Gilliam a Cat Ballou di Silverstein. Da Rango si percepisce una disperata e malinconica nostalgia della frontiera, del mito ad essa legata e delle figure epiche che aveva temprato, almeno nell’immaginario collettivo; il tono, però, è quello della commedia, e, dato che si tratta di Verbinsky, neanche troppo raffinata (alcune battute sono feroci: “Questo posto ha più buchi di una poco di buono seduta su un porcospino!” le vale tutte). La tecnica di animazione è strepitosa, la storia si lascia seguire, sempre con la lentezza di una palla di rovi nel deserto, la caratterizzazione dei singoli personaggi è ad altissimi livelli; la qualità generale, però, non arriva ai fasti che ci si aspetterebbe da un Academy Winner, e rimane il dubbio che magari altri film, non necessariamente di nicchia come il francese Une vie de chat, ma anche un big come Kung Fu Panda 2 della DreamWorks, avrebbero potuto meritare di più il titolo. Ad ogni modo, Rango è una commedia animata che si fa vedere, che diverte con un’ambientazione sapientemente ricostruita, che regala alcune scene decisamente poco da cartone animato (in America addirittura trovò problemi di distribuzione per via della sessantina di personaggi fumatori…) e che riporta il mito fondante della frontiera ad una dimensione, se si vuole, piccolo borghese, ma comunque accessibile attraverso l’onnipresente ed inossidabile American Dream.

TITOLO ORIGINALE: Rango

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...