RAIMOVIE, 06.30: Muraglie

MuraglieMURAGLIE di James Parrott. Con Stan Laurel, Oliver Hardy, Walter Long, Wilfred Lucas. USA, 1931. Commedia.

Primo lungometraggio di Laurel & Hardy, Muraglie è il film d’esordio di Belle. Sono gli anni del proibizionismo, e Stanlio e Ollio decidono di mettersi in affari producendo birra per conto proprio. Il piano inevitabilmente va a monte quando Stanlio prova a vendere la bevanda proprio ad un poliziotto, che arresta i due “baroni della birra” senza pensarci due volte. Anche in prigione le cose per i due non vanno molto bene, nuovamente a causa di Stanlio e di un suo curioso problema a un dente, che emette suoni simili a pernacchie. Considerati due ribelli per via dei continui (e involontari) sbeffeggiamenti alle guardie, Stanlio e Ollio vengono messi in cella con Il Tigre, il detenuto più pericoloso del carcere…finendo inevitabilmente coinvolti nei piani d’evasione di quest’ultimo.

Signori affermati dei cortometraggi, i due comici Stan Laurel e Oliver Hardy, italianizzati Stanlio e Ollio, erano già comparsi in un paio di lungometraggi prodotti da Hal Roach, Hollywood che canta di Charles F. Reisner e Amor gitano di Lionel Barrymore, ma mai nel ruolo di protagonisti. Nel 1931, finalmente, Roach porta i due sul grande schermo nel loro primo lungometraggio (sebbene la prima versione distribuita contasse appena 48 minuti, contro i 67 originali), un concentrato di gag esilaranti tenute assieme da una storia scritta esclusivamente come pretesto. Il film, peraltro, venne rigirato altre quattro volte per il mercato europeo, con gli attori principali ritrovatisi a girare in francese (Sous le verrous), in tedesco (Hinter Schloss und Riegel), in spagnolo (De bote en bote) ed in italiano (Muraglie, appunto), in uno sforzo titanico che di lì a un paio d’anni sarebbe diventato superfluo grazie all’avvento del doppiaggio. Al solito, è Hal Roach stesso che dirige da dietro le quinte, ma una certa libertà creativa è lasciata anche al regista “ufficiale” James Parrott, che ricicla alcuni degli spezzoni più riusciti dalla lunga carriera comica del duo e li rimette assieme in una trama unitaria ed improbabile, che vede i protagonisti affrontare una serie di assurde avventure dopo essere finiti in prigione nell’America proibizionista; anche la scelta dell’ambientazione carceraria non è esattamente dettata da esigenze narrative, quanto piuttosto pratiche, con la MGM decisa a risparmiare il più possibile riciclando le scenografie rimaste inutilizzate dopo la fine delle riprese di Carcere di George W. Hill. Ovviamente, la colonna portante del film è l’inesauribile vis comica della coppia protagonista, che inanella una serie di battute fulminanti e siparietti slapstick uno più irresistibile dell’altro; dall’esilarante introduzione con i “baroni della birra” all’infinita serie di fraintendimenti dovuti a Stanlio ed al suo “dente irriverente”, dai piani di evasione del Tigre (Walter Long) alla fuga travestiti da afroamericani (con tanto di parentesi canora guidata dal The Etude Ethiopian Chorus, e da un Oliver Hardy che improvvisa una bella versione di Lazy Moon), i due comici coinvolgono il pubblico in un crescendo di umorismo scatenato che rimane travolgente anche a distanza di ottant’anni. Rispunta anche l’onnipresente James Finlayson, storico “antagonista” della coppia, che appare qui come professore nella scuola carceraria, riproponendo dinamiche alunni-maestro che pescano a piene mani dai cortometraggi precedenti. Parrott riesce a mantenere la freschezza e l’agilità dei corti anche su una durata più ampia, scegliendo una formula che rassomiglia più ad un collage scoordinato di numeri comici piuttosto che ad un unico film, ma con un’efficacia ineguagliata da molti cineasti successivi. Un classico della comicità di tutti i tempi, semplicemente imperdibile.

TITOLO ORIGINALE: Pardon Us

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...