AL CINEMA: Smetto quando voglio – Masterclass

smetto-quando-voglio-masterclassSMETTO QUANDO VOGLIO – MASTERCLASS di Sydney Sibilia. Con Edoardo Leo, Greta Scarano, Stefano Fresi, Libero De Rienzo. Italia, 2017. Commedia.

Sequel di Smetto quando voglioSmetto quando voglio – Masterclass è il secondo film di Sydney Sibilia. L’ambizioso ispettore Paola Coletti dell’antidroga vuole mettere fine alla piaga delle smart drugs a Roma. Non potendo agire direttamente contro sostanze ancora legali, Coletti decide di reclutare la famigerata Banda dei Ricercatori per analizzare le sostanze, tracciarne la provenienza e mettere fine alla produzione. Pietro Zinni e gli altri, in cambio della prospettiva di una fedina pulita, accettano l’accordo: con tre nuove reclute, l’ingegnere Lucio, l’anatomista Giulio e l’avvocato Vittorio, la scalcinata gang di accademici è pronta a tornare in azione, stavolta dalla parte della legge…almeno ufficiosamente.

Non era facile realizzare un film divertente, intelligente e originale che partisse da temi e spunti abusati, ma con Smetto quando voglio l’esordiente Sydney Sibilia ci era riuscito brillantemente; ancora meno facile era trovare un’idea per un sequel che non si limitasse a riciclare personaggi e situazioni, distanziandosi dall’originale abbastanza da mantenere originalità e appeal, ma non tanto da non garantire continuità narrativa…e anche in questo caso Sibilia sorprende tutti con un film più che all’altezza delle aspettative, reinventando i propri riuscitissimi personaggi in un’avventura che è il naturale prosieguo della prima ma che se ne differenzia radicalmente. L’idea di Sibilia è indubbiamente ambiziosa, e segue un modello di ampie vedute che è praticamente assente dal cinema italiano: due sequel, scritti e girati contemporaneamente, per formare un trittico di ispirazione e stile indubbiamente americani (non per niente, i titoli originali erano Smetto quando voglio: Reloaded e Revolution), riadattati però in forma rigorosamente becera e parodistica. Smetto quando voglio – Masterclass parte come un midquel, ambientato tra l’arresto di Edoardo Leo alla fine del precedente film e la scena in carcere, col colloquio tra Leo e Valeria Solarino (ancora una volta lei il punto più debole del film) che lo chiudeva; nello spazio dei mesi tra le due sequenze si inserisce Masterclass, con una precisione da saga seriale stile Saw in cui nessun dettaglio è lasciato al caso, e in cui un finale immancabilmente aperto fa da diretto collegamento col sequel Ad Honorem (in uscita in autunno). La surreale Banda dei Ricercatori del primo film torna al completo, aggiungendo tre nuovi membri per un approccio più “diretto” al mondo della criminalità romana, tre “cervelli in fuga” decisamente sui generis: Marco Bonini, anatomista che mette a frutto la propria conoscenza del corpo umano in combattimenti clandestini a Bangkok; Giampaolo Morelli, ingegnere reinventatosi mercante d’armi in Africa; e Rosario Lisma, avvocato di diritto canonico che lavora in Vaticano come difensore d’ufficio per le Femen. Tra progetti di tesi scartati per mancanza di fondi e poli universitari abbandonati al degrado, Sibilia torna sui temi satirici del primo film, ma stavolta non si limita a questo, e imbastisce una sorta di parodia di Romanzo criminale di Michele Placido, con la Banda dei Ricercatori che propone una scalcinatissima imitazione della Banda della Magliana. La sceneggiatura è a prova di bomba, il ritmo regge, le trovate surreali (compresa una sequenza d’animazione in stile A Scanner Darkly) non mancano di certo, e tra adrenalinici inseguimenti sulle vie della Roma imperiale ed esilaranti assalti al treno il film elimina gli elementi più pesanti del primo film e valorizza quelli meglio riusciti, consegnando un secondo capitolo perfino migliore del primo. Tempi comici perfetti, una struttura che riesce a riproporsi con originalità e intelligenza, costruendo personaggi ben tratteggiati e semplicemente strepitosi nelle loro storie tragicomiche, che riflettono sui problemi e le colpe dell’Italia con ironia e con un umorismo caratterizzato da un inaspettato buon gusto. Ancora una graditissima sorpresa.

TITOLO ORIGINALE: Smetto quando voglio – Masterclass

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...