AL CINEMA: LEGO Batman – Il film

lego-batman-il-filmLEGO BATMAN – IL FILM di Chris McKay. Con (voci) Will Arnett, Michael Cera, Zach Galifianakis, Rosario Dawson. USA, 2017. Animazione.

Spin-off di The LEGO Movie di Phil Lord e Christopher Miller, LEGO Batman – Il film ha vinto il Truly Moving Picture Award all’Heartland Film, ed ha ricevuto una nomination ai GMS Award. A Gotham City, Joker raduna un esercito di super-cattivi e tenta di far saltare in aria la città, ma Batman salva la situazione ancora una volta. Stanco di essere costantemente umiliato e sottovalutato dall’avversario, Joker decide di arrendersi assieme a tutti i suoi alleati al nuovo commissario di polizia, Barbara Gordon…lasciando così Batman senza lavoro. Senza più cattivi da combattere, il Cavaliere Oscuro dovrà venire a patti con alcuni aspetti di sé e della propria vita che ha sempre cercato di evitare…oppure inventarsi un piano assurdo nella speranza che i suoi nemici stiano tramando qualcosa.

Delle decine di personaggi importati da vari franchise apparsi nel fantasioso ed esilarante The LEGO Movie, uno dei più popolari è risultato inevitabilmente l’egomaniaco, sbruffone e dissacrante Batman di Will Arnett (Claudio Santamaria nella versione italiana), un concentrato di cultura pop e autoironia che aveva conquistato il pubblico. Lo stesso anno, nel 2014, la Warner annunciò di aver pronto uno spin-off incentrato sulla versione a mattoncini del Cavaliere Oscuro, affidandone stavolta la regia a Chris McKay, co-regista del primo film, tra le menti creative dietro all’intero progetto. Considerato il successo di LEGO Movie, con LEGO Batman – Il film McKay può sbizzarrirsi senza temere limiti di budget, e punta al rialzo con un film che fa tutto in grande, un’enorme parodia (ma non troppo) degli iconici fumetti DC in cui riversare tutte le proprie fantasie da geek invecchiato ma non troppo cresciuto, realizzando un vero e proprio paradiso per nerd in formato mattoncino. Arnett torna a dar voce al suo Batman, un solitario infantile, presuntuoso ed esilarante nelle sue soluzioni improbabili, attorniato stavolta da un cast di tutto rispetto, compresi Rosario Dawson (purtroppo doppiata da un’inascoltabile Geppi Cucciari in disperato bisogno di lezioni di dizione) come tostissima e seria Barbara Gordon, Ralph Fiennes nei britannici panni del sempre saggio e paterno maggiordomo Alfred, Channing Tatum nelle aderenti vesti di un Superman decisamente più allegro di quello di Henry Cavill, ed ovviamente Zach Galifianakis, che regala un Joker tenerissimo e divertentissimo, impegnato a salvare la propria “relazione” con Batman in una serie di dialoghi e stratagemmi squisitamente ambigui. McKay non si prodiga in quanto a riferimenti, ed inserisce una pletora di personaggi che includono (quasi) ogni villain di Batman esistente, inclusi alcuni improbabili criminali come il Re dei Condimenti e la Lepre Marzolina, regalando poi divertenti parodie di (quasi) tutte le altre apparizioni di Batman al di fuori dei fumetti, dallo sceneggiato degli anni Quaranta alla famigerata serie degli anni Sessanta (torna pure il repellente anti-squali!), dai film di Tim Burton e Joel Schumacher alla serie animata degli anni Novanta, dalla trilogia di Christopher Nolan alla più recente versione di Zack Snyder; il citazionismo pop non si ferma all’universo DC, e dopo una breve incursione nella serie tv dei Super Amici spuntano i cattivi de Il Signore degli AnelliMatrixLo squaloScontro di titaniIl mostro della Laguna Nera, DraculaGli Argonauti, la saga di Harry PotterDoctor WhoGremlinsKing KongJurassic Park e perfino Il mago di Oz, in un tripudio di apparizioni e camei che metteranno alla prova l’occhio degli appassionati. Dopo aver messo affettuosamente in dubbio la natura ed i metodi del Batman classico, il film cerca di “riparare” la recente versione decisamente reazionaria con una più propriamente eroica, ed il vigilante a mattoncini si trova a dover imparare l’importanza del lavoro di squadra e delle relazioni, rinunciando al proprio isolazionismo e sgonfiando almeno un poco un ego ipertrofico, in uno scanzonato racconto di formazione che si diverte a smontare (anche letteralmente, considerato il mondo fatto di LEGO) i luoghi comuni del genere e del personaggio. Pur non originale ed inventivo come il predecessore, LEGO Batman – Il film regala un’avventura divertente, intelligente, squisitamente autoironica, sfruttando al meglio il coloratissimo mondo LEGO e coinvolgendo con l’entusiasmo di un bambino troppo cresciuto che si appassiona ancora con i vecchi giocattoli. Per tutti i bambinoni come McKay, il divertimento è assicurato.

TITOLO ORIGINALE: The LEGO Batman Movie

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...