PREMIUM CINEMA HD, 21.15: Tutto può cambiare

tutto-puo-cambiareTUTTO PUÒ CAMBIARE di John Carney. Con Keira Knightley, Mark Ruffalo, Adam Levine, Catherine Keener. USA, 2013. Commedia.

Quarto film di John Carney, Tutto può cambiare ha vinto quattro premi internazionali, ed ha ricevuto altre diciassette nomination, una delle quali agli Oscar (Migliore Canzone Originale a Lost Stars). Greta è arrivata a New York col fidanzato Dave per realizzare il loro sogno di sfondare nel mondo nella musica, ma quando solo Dave viene scritturato da una casa discografica il rapporto tra i due si deteriora fino all’inevitabile rottura. Dan Mulligan è un produttore musicale eccentrico e scontroso, cacciato dalla propria casa discografica. Le strade dei due si incroceranno in un piano bar una notte, in un incontro che potrebbe risollevare le sorti di entrambi.

Incoraggiato dal successo del suo Once (Una volta), John Carney decise di scrivere un altro film musicale, stavolta ispirandosi ad un episodio autobiografico, raccontando in maniera romanzata le proprie esperienze con una band negli anni Novanta e con il mondo dell’industria discografica che questa gli fece conoscere. Il risultato è Tutto può cambiare, una piacevolissima commedia costruita interamente sulla passione per la musica. Proprio quest’ultima è al centro della vicenda, raccontata ed esaltata nel suo potere salvifico (non a caso, la prima versione del film era titolata Can a Song Save Your Life?), accarezzata da una colonna sonora variegata e leggera. Notevole il cast, che riserva qualche sorpresa: Mark Ruffalo è, al solito, un ottimo protagonista, capace di reggere la scena da solo ma anche di fare spazio ai comprimari, autore di divertenti duetti con Hailee Steinfeld e con Catherine Keener; stupiscono, chi in un modo chi nell’altro, gli altri due protagonisti, entrambi portati fuori dal proprio ambiente naturale ma perfettamente capaci di adattarsi alle nuove esigenze. Da un lato, l’attrice Keira Knightley canta per la prima volta sullo schermo, e regala un personaggio dolcissimo ma combattivo, una cantante melodica che si rifiuta di farsi schiacciare dal mondo delle major; dall’altro lato, il cantante Adam Levine affronta il debutto cinematografico con una bravura inaspettata, e il suo Dave, cantante innamorato dell’arte che finisce per essere “corrotto” dalle grandi case discografiche e dalla fama, è un “antagonista” squisitamente umano nella sua fragilità e nel suo egoismo. Carney scrive e dirige una storia che è una dichiarazione d’amore alla musica, ma anche una spietata satira contro l’industria musicale e la mercificazione dell’arte sulla quale vive, un manifesto che vuol essere riassunto nello slogan “musica libera per persone libere” e che, pur mantenendo toni assolutamente leggeri, non risparmia una certa vena polemica e “rivoluzionaria”. Il film scorre via facilmente e piacevolmente, fino ad un finale magari un po’ troppo buonista ma non eccessivamente scontato, regalando almeno una sequenza davvero memorabile (il primo incontro tra Ruffalo e la Knightley, con il primo che immagina l’accompagnamento alla canzone, è originale ed inventiva, semplicemente fenomenale) ed alcuni numeri musicali davvero belli (Lost Stars nell’arrangiamento affidato alla Knightley è anche migliore di quella ufficiale di Levine). Nonostante alcuni momenti “impegnati” e provocatori, Tutto può cambiare è essenzialmente una bella favola, senza troppe pretese, di quelle che regalano giusto un po’ di buon umore, ma lo fanno con un buon senso del ritmo e dell’umorismo, ed una delicatezza e una classe più che benvenute. Piacevolissimo.

TITOLO ORIGINALE: Begin Again

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...