AL CINEMA: Transformers – L’ultimo cavaliere

TRANSFORMERS – L’ULTIMO CAVALIERE di Michael Bay. Con Mark Wahlberg, Laura Haddock, Anthony Hopkins, Isabela Moner. USA, 2017. Fantascienza.

Ispirato alla celebre serie di giocattoli della Hasbro, Transformers – L’ultimo cavaliere è il sequel di Transformers – L’era dell’estinzione di Bay. In seguito alle numerose e devastanti battaglie tra Autobot e Decepticon, sulla Terra i Transformer sono stati dichiarati illegali, ed uno speciale corpo d’elite, il TFR, caccia gli alieni ovunque si nascondano. Cade Yaeger continua a proteggere i suoi amici Autobot, ma presto si troverà di fronte a una minaccia ben peggiore del TFR: l’intero pianeta Cybertron, guidato dalla dea folle Quintessa e da un Optimus Prime ridotto a suo schiavo, si sta avvicinando alla Terra, e solo uno dei due pianeti sopravviverà allo scontro…

A quanto pare, anche un inveterato repubblicano come Michael Bay può cambiare idea, e con gli ultimi due capitoli della prolifica saga dei Transformers il signore dei blockbuster miliardari e fracassoni ha imposto un inaspettato cambio di rotta nel sottotesto tematico che accompagna le roboanti battaglie dei robottoni della Hasbro. In Transformers – L’ultimo cavaliere, uno sparuto gruppo di scienziati della NASA tenta di avvisare il governo di un’incombente minaccia planetaria, andandosi a scontrare contro un muro di stupidità e di ottusità mentre tutte le risorse a disposizione vengono dirottate su misure anti-terrorismo xenofobe e liberticide, una rappresentazione caricaturale ma non troppo dell’America dell’era Trump, che boicotta le politiche per contrastare il cambiamento climatico e si concentra su inconcludenti cacce alle streghe. Basterebbe questo per far riconquistare ai robot guidati dall’autoritario Optimus Prime un po’ della simpatia del pubblico, spesso alienata dalle derive militariste e nemmeno troppo velatamente reazionarie dei primi tre capitoli. L’ultimo cavaliere è però anche e soprattutto un maestoso spettacolo pirotecnico, un giocattolone fatto di inseguimenti, sparatorie ed esplosioni che non lascerà delusi i fan dei blockbuster. Bay continua ad esplorare la storia del proprio universo filmico, e dopo aver dato un assaggio di preistoria con i Dinobot de L’era dell’estinzione, stavolta viaggia fino alla corte di Re Artù, reinventando la leggenda di Camelot e dei Cavalieri della Tavola Rotonda e intrecciandola alle gesta dei suoi improbabili eroi (compreso il Sam Witwicky di Shia LaBeouf, che appare in un cameo fotografico); Anthony Hopkins si fa senile narratore di sgangherate leggende, in cui l’epicità cede il passo alla spettacolarità, ed un umorismo a tratti fin troppo greve annienta lo spirito di ogni nobiltà nei monologhi dei personaggi umani e non, ma il ritmo regge egregiamente per tutto il primo tempo, arenandosi un po’ in via di conclusione con l’eccessiva dilatazione di una battaglia finale non appassionante come si potrebbe sperare. L’enorme balocco miliardario, però, funziona ancora, e Bay è abbastanza scaltro da tentare di variare la formula, usando un buon protagonista come Mark Wahlberg quanto più gli è possibile, e sviando l’attenzione dal solito Optimus Prime mettendo al centro della scena invece il simpatico Bumblebee (a cui, pare, sarà presto dedicato uno spin-off). Il finale immancabilmente aperto promette il ritorno della mefistofelica Quintessa di Gemma Chan (una versione femminile del folle Alpha Quintesson) e quindi la produzione di un immancabile seguito, ma con un inedito Michael Bay politicamente polemico e sceneggiatori che ormai si divertono a spaziare tra epoche e culture (per demolire poi i monumenti e le città di mezzo pianeta), una volta tanto si attende la prosecuzione con più curiosità che preoccupazione. Ci sono voluti cinque film, ma i progressi sono visibili: si spera non siano anche temporanei.

TITOLO ORIGINALE: Transformers: The Last Knight

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...