RICHIESTA: Il rito

IL RITO di Mikael Håfström. Con Colin O’Donoghue, Anthony Hopkins, Alice Braga, Ciarán Hinds. USA, Italia, 2011. Horror.

Tratto dal libro Il rito. Storia vera di un esorcista di oggi di Matt Baglio, Il rito ha vinto un World Soundtrack Award, ed ha ricevuto altre cinque nomination. Michael Kovak è entrato in seminario solo per sfuggire all’impresa familiare di pompe funebri, ed arrivato al termine dei propri studi si rifiuta di prendere i voti sacerdotali. Il rettore, Padre Matthew, vede nel ragazzo del potenziale, e gli chiede di partecipare a un corso di pochi mesi a Roma prima di andarsene. Il corso prepara i sacerdoti al rito dell’esorcismo e Michael, affidato al poco ortodosso Padre Lucas Trevant, scoprirà un mondo che metterà a dura prova tutto il suo scetticismo…

Era il 2009 quando il giornalista Matt Baglio pubblicò il proprio saggio Il rito, una analisi storica del rito dell’esorcismo nella Chiesa cattolica affrontata assieme a Padre Gary Thomas, sacerdote esorcista, ricostruendone le origini e l’evoluzione, e tentando di “smontare” il fenomeno cercando nella storia dei posseduti o presunti tali prove di malattia psichiatrica. In cerca di materiale per un nuovo horror, la New Line acquistò i diritti del libro-indagine di Baglio prima ancora che fosse finito, affidandone la regia allo svedese Mikael Håfström, che aveva avuto modo di farsi già notare dal pubblico internazionale con una delle più riuscite riduzioni di Stephen King degli ultimi anni, il terrificante 1408. Ben conscio dei meccanismi narrativi che possono suscitare paura vera, Håfström costruisce un horror psicologico più che spettacolare, e si dedica alla non facile impresa di una versione “realistica” de L’esorcista di William Friedkin, una storia meno romanzata e più vicina alla fonte originale (la stessa ispirazione di James Wan nei suoi The Conjuring). Il risultato è di sicuro effetto, e Il rito non fallisce nel suo intento primario: spaventare il pubblico, senza banalità né facili salti sulla poltrona (che pure non mancano), con una certa intelligenza nella scrittura e con un’attenta costruzione di personaggi e situazioni. Nonostante i protagonisti siano ben delineati, però, né un monolitico Colin O’Donoghue né un ben poco convinto Anthony Hopkins riescono a conquistare la scena, cosa che invece riesce egregiamente alla pur sottoutilizzata Alice Braga e ad alcuni dei personaggi secondari, in primis Ciarán Hinds e Rutger Hauer, che pur con uno screen time ridottissimo riescono a imprimere un notevole carisma rispettivamente all’austero padre domenicano Xavier ed al padre del protagonista Istvan. Håfström costruisce un horror che entra sottopelle con scene insinuanti, al contempo affascinanti e ributtanti, per rimanere all’immaginario di William Peter Blatty più vicino a L’esorcista III o a Dominion che non al film di Friedkin; quello de Il rito è un diavolo che sta letteralmente nei dettagli, che entra sottopelle con piccoli tic e dialoghi beffardamente crudeli, un orrore decisamente più psicologico che estetico che ha un certo perverso fascino. Utilizzando più che altro il linguaggio del conturbante, Håfström costringe lo spettatore al punto di vista del protagonista Michael, uno scettico condotto passo passo in un mondo più ampio e più spaventoso, passando attraverso dubbi e mezze rivelazioni fino ad una chiarezza che si ammanta comunque di mezze verità e non detti. Grande merito del regista e dello sceneggiatore Michael Petroni è quello di non perdere mai il focus della vicenda, che non verte tanto sullo spettacolo fine a se stesso quanto sulla base teologica e psicologica dell’esorcismo, concedendo alla commercialità solo un superfluo confronto finale tra Hopkins e O’Donoghue ma costruendo a regola d’arte il cammino fino a quel momento. Il rito affronta il tema dell’esistenza del male e della sua influenza sugli esseri umani, grande tabù di ogni religione, con una serietà poco consueta ed un’abilità invidiabile nel creare atmosfere e nel dare solidità alle immagini con una trama solida e coerente: come sempre liberi di credere o non credere, ma il risultato finale è di sicuro impatto.

TITOLO ORIGINALE: The Rite

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...