PREMIUM CINEMA HD, 07.29: The Judge

THE JUDGE di David Dobkin. Con Robert Downey Jr., Robert Duvall, Vera Farmiga, Vincent D’Onofrio. USA, 2014. Drammatico.

Sesto film di David Dobkin, The Judge ha vinto un Heartland Film Award, un Hollywood Film Award e un Icon Award, ed ha ricevuto altre nove nomination, una delle quali agli Oscar (Miglior Attore Non Protagonista a Duvall). Hank Palmer è un avvocato difensore ricco, di successo, moralmente deprecabile ma infallibile, con una villa a Chicago, una bellissima moglie e una macchina di lusso. Alla notizia della morte della madre, Hank deve tornare a Carlinville, il piccolo paese natale dell’Indiana dove ancora vive il padre, l’onestissimo e severo giudice Joseph Palmer. Tra i due non corre buon sangue, ma Hank si troverà costretto a rimanere al fianco del padre quando Joseph viene accusato di omicidio.

Difficile aspettarsi un dramma intenso e ben costruito, o un dramma in generale, da un regista come David Dobkin, autore specializzato in commedie più idiote che demenziali, i cui lavori comprendono Due cavalieri a Londra2 single a nozze Fred Claus – Un fratello sotto l’albero. Le sorprese, invece, sono sempre possibili, e dopo aver firmato la sceneggiatura di un clamoroso flop come B.P.R.D. -Poliziotti dall’aldilà di Robert Schwentke, Dobkin scrive e dirige The Judge, film completamente fuori dai suoi schemi, ma insospettatamente ben riuscito, ben scritto, ben diretto. La storia intreccia saldamente gli elementi caratteristici di legal drama e dramma familiare, usando il processo per omicidio contro un anziano giudice come pretesto per scavare a piene mani nella vita familiare dei Palmer, famiglia di spicco in una cittadina di provincia che pare uscita da una rivista. Robert Downey Jr. si libera finalmente, dopo sei anni, dai film Marvel e da Sherlock Holmes, e si confronta con un ruolo praticamente cucitogli addosso, quello dell’arrogante e fascinoso avvocato di grido che rivisita i luoghi della giovinezza con tutta la spocchia, il sarcasmo e l’astio maturati in decenni da cittadino; al suo fianco, in una gara di bravura che appassiona e commuove, uno straordinario Robert Duvall, che ad ottantaquattro anni diventa il più vecchio nominato agli Oscar della storia (primato strappatogli giusto un paio di anni dopo da Christopher Plummer con Tutti i soldi del mondo). Tra i due c’è una chimica istantanea, solo arricchita da comprimari del calibro di Vincent D’Onofrio, Billy Bob Thornton e Vera Farmiga. La figura paterna è e rimane il grande tema della letteratura e del cinema americani, un rimosso collettivo che sottende una ricerca di radici e complicati rapporti generazionali, e The Judge la affronta a gamba tesa, portando in scena due caratteri inconciliabili e incompatibili, scelte di vita opposte e personalità confliggenti, costringendo padre e figlio a convivere e cooperare, regalando momenti di commozione autentica e di dolore umanissimo e fin troppo realistico. Dobkin evita abilmente e inaspettatamente tutte le trappole del genere di riferimento, mantenendo intanto un benedetto pudore sui sentimenti dei personaggi, evitando così di trasformare la vicenda in una soap opera; mancano spettacolarizzazione e drammatizzazione, non si corre dietro a deus ex machina o colpi di scena risolutivi, mantenendo il tutto in un orizzonte tragicamente reale. Laddove un (non a torto) prevenuto pubblico europeo si aspetta un happy ending zuccheroso tipicamente americano, Dobkin smentisce le attese e porta il proprio film a una conclusione onesta e bilanciata, che sorprende e soprattutto convince. The Judge è una punta al rialzo in una carriera registica finora stagnante, e una bellissima prova di recitazione per i talenti attoriali coinvolti: un dramma non eccelso, ma comunque avvincente e emozionante.

TITOLO ORIGINALE: The Judge

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...